Covid e farmacie comunali: «Mille tamponi fai da te al giorno, ma zero vaccini»

Covid e farmacie comunali: «Mille tamponi fai da te al giorno, ma zero vaccini»
Covid e farmacie comunali: «Mille tamponi fai da te al giorno, ma zero vaccini»
di Luigi Benelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 04:20 - Ultimo aggiornamento: 08:04

PESARO Contagi e persone in isolamento, numeri sostenuti. Ma le vaccinazioni non vanno a gonfie vele. A Pesaro, secondo il sito della Regione Marche, ci sono 1430 persone in quarantena e isolamento e 1172 positivi. Nonostante l’ondata estiva di contagi, la spinta sulle quarte dosi dei vaccini sembra essersi affievolita.

Pesaro non ha più l’hub vaccinale all’Iper Rossini, o si va al Codma di Fano o a Urbino, oppure resta quello di Muraglia aperto dal lunedì al venerdì: dalle ore 12 alle ore 14 per le somministrazioni ai cittadini di età superiore ai 12 anni.

Le richieste

C’è anche la possibilità di richiedere il vaccino in farmacia, ma il presidente Aspes Luca Pieri spiega cosa sta succedendo: «In farmacia i soggetti fragili non si possono vaccinare. Per il resto c’è pochissima richiesta. È tutto molto calmo. Le nostre nove farmacie comunali sono a disposizioni, ma l’apporto ora è basso. Nonostante l’ondata estiva pochi si vaccinano. Alcuni chiedono informazioni ma la spinta è bassa. Probabilmente l’hub di Muraglia e i medici di medicina generale riescono a dare tutte le risposte alla domanda che c’è in questo momento». I medici sono legati all’apertura della scatola che contiene più dosi e per non sprecarle si organizzano coi colleghi per terminare le dosi. E non è sempre così facile. C’è però l’altro lato della medaglia. «Quanto ai tamponi invece si lavora senza sosta. E su questo aspetto le farmacie hanno sgravato di tanto lavoro la sanità territoriale anche perché il tampone è collegato al sistema nazionale e consente l’uscita dalla quarantena una volta passati i giorni di isolamento». I numeri sono corposi. «In questo periodo facciamo 70-80 tamponi a farmacia quotidianamente. Moltiplicato per le 9 farmacie del territorio parliamo di oltre 700 test al giorno». E non è tutto. «Sta andando molto forte la vendita di tamponi per l’auto somministrazione. C’è tanta gente che verifica la propria condizione. Molti sono familiari di persone anziane o soggetti fragili che vogliono controllarsi. Ma anche tante persone giovani. Parliamo di circa 1000 tamponi venduti al giorno. Una cifra considerevole che la dice lunga sul momento e sull’ondata estiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA