Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carriera, sfida bis contro il Dpcm Covid: seconda multa e altro ristorante chiuso in diretta tv

Carriera, sfida bis contro il Dpcm Covid: seconda multa e altro ristorante chiuso in diretta tv
Carriera, sfida bis contro il Dpcm Covid: seconda multa e altro ristorante chiuso in diretta tv
di Luigi Benelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Novembre 2020, 08:42

PESARO - Weekend di controlli, un locale multato e un altro fatto chiudere. Con tante segnalazioni alle forze dell’ordine per adunate di ragazzini che stavano festeggiando Halloween.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm: restrizioni per gli over 70 e coprifuoco dopo le 18

Positivo un tampone su tre, i ricoveri per Covid volano. Altri quattro decessi

Umberto Carriera, il ristoratore già finito al centro delle cronache per aver aperto La Macelleria dopo la manifestazione di lunedì scorso, ci ha provato ancora. Sabato sera ha tenuto aperto l’Osteria delle Candele a Candelara e prontamente i vigili urbani sono intervenuti per interrompere la cena vietata, chiudere e multare il ristoratore. Tutto a favore della telecamera de La7 che ha ripreso la scena.

Un braccio di ferro che continua perché lui stesso aveva promesso di aprire e di dare tutti verbali in mano agli avvocati per il ricorso. I vigili urbani hanno effettuato decine di controlli che si aggiungono ai 95 di venerdì sera. Gli agenti hanno anche verificato una situazione particolare a Villa San Martino in un locale con troppi clienti stipati ai tavoli. Stava operando nell’orario consentito, ma senza rispettare i protocolli per il distanziamento e la prevenzione da covid-19-. Anche in questo caso è scattato un verbale da 400 euro. Polizia locale che ha ricevuto diverse chiamate da cittadini che segnalavano aggregazioni di ragazzini che stavano festeggiando Halloween sia durante il pomeriggio che in serata. Qualche assembramento spontaneo all’aria aperta, ma anche petardi e bivacchi nei parchi cittadini. Sono stati trovate diverse bottiglie di vetro di alcolici e birra, cartacce e resti di cibo in parchi come al San Decenzio, ma anche in viale Trieste, lungomare Nazario Sauro e nella zona del Campus scolastico. Le foto sono rimbalzate sui social e c’è chi se la prende con la chiusura imposta alle 18 e quindi un riversamento dei giovani nei parchi e chi parla semplicemente di degrado e maleducazione. Episodi di vandalismo in zona mare, lato Ponente dove sono state scaraventate in acqua delle bici bambino. Chi ieri mattina ha fatto una passeggiata in spiaggia non ha potuto fare a meno di notarle. Una bravata di qualche ragazzo da condannare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA