Pesaro, movida e alcol nel mirino: più controlli e sulla Statale arriva il Tutor

Sabato 4 Luglio 2020 di Luigi Benelli
Pesaro, movida e alcol nel mirino: più controlli e sulla Statale arriva il Tutor

PESARO - Si alza il livello di allerta sulle strade. Tolleranza zero contro chi si mette alla guida in stato di ebbrezza, forze di polizia lungo le strade della movida e in arrivo il tutor per il controllo della velocità sulla Statale, solitamente utilizzato in autostrada. 

LEGGI ANCHE:
Sgozza Fiorella e ferisce gravemente il marito Italo. Poi Michel, 5 anni, racconta: «Ho incontrato il diavolo»

Sfugge alla truffa dell'abbraccio, ma lo afferrano per i testicoli per rubargli i soldi e l'orologio

Il Prefetto di Pesaro e Urbino, Vittorio Lapolla ha presieduto una riunione in videoconferenza del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza. La Prefettura, ha disposto, d’intesa con i rappresentanti delle Forze di Polizia e delle Polizie Locali, l’effettuazione di coordinati servizi preventivi e di contrasto delle violazioni alle norme di comportamento nella guida lungo le principali direttrici stradali.
 
I controlli saranno mirati in particolare alla prevenzione e repressione della violazione dei limiti di velocità, mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza. Attenzione alla guida in stato di ebbrezza alcoolica e sotto l’effetto di sostanze e l’utilizzo dei telefoni cellulari. Nelle ore notturne saranno effettuati servizi lungo i consueti itinerari seguiti dai frequentatori di locali della movida, con intensificato impiego di strumenti di rilevazione della misura dello stato di ebbrezza. 
Per un più efficace controllo sull’osservanza dei limiti di velocità il Prefetto ha confermato che è stata completata l’istruttoria per l’installazione, nel tratto della statale 16 in prossimità del Comune di Pesaro, del sistema “Tutor”, strumento già utilmente utilizzato sulle tratte autostradali. Sono state sensibilizzate, inoltre, tutte le componenti interessate nel campo del soccorso di emergenza e dell’assistenza sanitaria, con il consueto impegno dei vigili del fuoco, del Servizio 118, delle Strutture sanitarie e dei volontari di Protezione civile, al fine di garantire ed assicurare tempestivi ed efficaci interventi in situazioni di prevedibile intensificazione delle esigenze di soccorso. In Questura sarà istituito un apposito tavolo tecnico per un’adeguata pianificazione operativa dei servizi, con particolare riguardo a quelli afferenti l’attività di controllo sulla guida in stato di alterazione psico-fisica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA