Pesaro, ancora un lutto nel mondo dell'arte: il Coronavirus uccide l'attore poliedrico Claudio Sora

Sabato 18 Aprile 2020
Pesaro, ancora un lutto nel mondo dell'arte: il Coronavirus uccide l'attore poliedrico Claudio Sora

PESARO - Un altro grave e doloroso lutto ha colpito il mondo dell'arte pesarese. Nella notte, stroncato dalle conseguenze del Coronavirus, si è spento all’ospedale San Salvatore di Pesaro, dove era ricoverato da qualche giorno, Claudio Sora. Aveva 86 anni.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, l'onda anomala dei morti nelle Marche: in alcune zone triplicati in un anno

Coronavirus, 53 nuovi positivi nelle Marche con il record di tamponi: percentuale più bassa di sempre


Claudio Sora è stato un artista poliedrico: pittore e scultore autodidatta è diventato attore di teatro, cinema e tv lavorando con attori del calibro di  Vittorio Gassman, Enrico Maria Salerno, Gino Cervi,  Gian Maria Volonté, Giorgio Albertazzi, Gastone Moschin. Ma è stato anche un fine ceramista  e la sua bottega d'arte era notissima perpetuando la tradizione della maiolica pesarese. Fino a pochi anni fa, e per lungo tempo, è stato anche direttore artistico del Festival Nazionale d’Arte Drammatica di Pesaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA