Il contagio corre tra giovani di 14-18 anni: in provincia 257 classi in quarantena Covid

Lunedì 1 Marzo 2021 di Letizi Francesconi
Pesaro, il contagio corre tra giovani di 14-18 anni: in provincia 257 classi in quarantena Covid

PESARO - Aumentano i numeri delle classi in quarantena anche nella nostra provincia. A dirlo i conteggi resi noti dall’Ufficio scolastico regionale e dal servizio Epidemiologico. In tutte le Marche da inizio febbraio ad oggi sono stati messi in quarantena 3.456 studenti fra primo e secondo ciclo scolastico. Sono però i giovani fra i 14-18 anni come osserva anche il direttore del Dipartimento di Igiene e Salute di Area Vasta 1 Augusto Liverani, la fascia più a rischio per la velocità di attuale di diffusione del contagio.

 

Nettamente più bassi sono invece i numeri di nidi e materne, nonostante che per i bambini al di sotto dei 6 anni non ci sia obbligo di mascherina, questo perché sulla base delle verifiche degli organi sanitari, sono scarse sono le occasioni di socialità extrascolastica e i contatti all’esterno, confermando il funzionamento di piccoli gruppi classe con il sistema delle bolle. Numeri alla mano, il trend per gli istituti di ogni ordine e grado dell’intera provincia, vede alla data del 26 febbraio, 259 classi messe in quarantena fiduciaria dai sanitari di Area Vasta. In questo momento la scuola media e la primaria fanno registrare la percentuale più alta del numero di classi in isolamento, seguono a ruota gli indirizzi superiori. Nello specifico si sfiorano le 80 classi in quarantena su base provinciale della primaria, 73 della media e 66 classi dei poli scolastici superiori. Guardando alla situazione nel comune di Pesaro sono 15 le classi della primaria comunale al momento isolate per la positività di alunni o insegnanti e 12 classi per i sette istituti comprensivi della media, ed 8 classi isolate nei plessi superiori e 3 all’infanzia. Complessivamente in città sono 38 le classi per cui è stata disposta la quarantena. Plessi comunali con classi ridotte in presenza sono sparsi un po’ ovunque , dopo i casi che a inizio febbraio avevano destato maggiore preoccupazione alla media Leopardi e Don Gaudiano. Gli ultimi plessi con alunni tuttora in isolamento sono la primaria “Alberto Manzi” del polo comprensivo Olivieri di via Lamarmora, con due classi quinte e una seconda, dopo il caso di una maestra di sostegno risultata positiva ed ancora una seconda classe alla media Manzoni. Prima ancora classi in isolamento alla nuova media Olivieri, così come alla Lubich per l’infanzia e alla primaria di Largo Baccelli oltre alle quarantene terminate al plesso Leopardi di via Fermi.