Pesaro, Giancarlo ucciso dal Coronavirus pochi giorni dopo la figlia, il volley in lutto

Giovedì 2 Aprile 2020 di Camilla Cataldo
Pesaro, Giancarlo ucciso dal Coronavirus pochi giorni dopo la figlia, il volley in lutto

PESARO - Una tragedia immensa, che non ha lasciato scampo nemmeno a Giancarlo Leonardi, pesarese, presidente della Blu Volley.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, altri 26 morti in un giorno nelle Marche, il più giovane aveva 44 anni. Superata quota 500/ La mappa interattiva dei contagi provincia per provincia

Coronavirus, allarme dei medici: «Non usate le 600mila mascherine mandate dalla Protezione civile, non sono autorizzate»

Dopo la dipartita nei giorni scorsi della figlia Federica, non ce l’ha fatta nemmeno il papà, che il Coronavirus si è portato via ieri mattina all’età di 74 anni all’ospedale Carlo Urbani di Jesi
«E’ stato uno shock, lui per me era come un fratello, ero molto legato a lui e alla famiglia, sarà difficile da superare – ammette Alfonso Petroselli, general manager della Blu Volley -. Quando stava in palestra con le ragazze, ringiovaniva, gli si illuminavano gli occhi».
 
«Ad ogni allenamento parlava con loro, che lo adoravano. Era in pensione dopo aver svolto la vigilanza per una banca. Era presidente dal 2001, io sono stato circa dieci anni con lui, si era instaurato un rapporto fortissimo, è una bella botta. Per prima si è ammalata la figlia, la moglie l’aveva superata mentre Giancarlo è sempre andato peggiorando, hanno provato a somministrargli le cure ma non hanno fatto effetto. Siamo vicini alla signora Rosanna e alle altre figlie Erika e Catia». 
Sulla pagina Facebook del club è vivo il ricordo di Leonardi. «L’Asd Blu Volley Pesaro si ritrova oggi a piangere la scomparsa del suo presidente Giancarlo Leonardi. Dirigenti, allenatori e atlete si stringono nuovamente intorno alla famiglia per l’ulteriore perdita da loro subita. Rosanna, Erika e Catia vi siamo vicini in questo terribile momento», il pensiero condiviso. La Blu Volley milita in Serie D ma dalla scorsa estate si è creata una importante collaborazione con la MegaBat Vallefoglia, che per ripartire dalla B1 ha avuto l’appoggio indispensabile del club presieduto da Leonardi. Con la Blu Volley, in prima linea il direttore sportivo della MegaBat Piero Babbi, i main sponsor Ivano Angeli e Otello Battistelli e il direttore generale Giuseppe Uguccioni, che dice: «Giancarlo era una persona squisita, dolce, gentile. Grande appassionato di pallavolo, ci siamo conosciuti due anni fa quando Otello Battistelli sponsorizzava il Blu Volley nel campionato di Serie D. E’ stato insieme a lui e ad Alfonso Petroselli che Battistelli e Ivano Angeli hanno promosso la nascita del progetto MegaBat. Ci ha seguito per tutto il campionato con grandissima passione, siamo rimasti in contatto fino a qualche settimana fa, quando ancora cercavamo di immaginare le modalità per riprendere gli allenamenti qualora la situazione sanitaria nazionale ce l’avesse permesso. Perdiamo una persona speciale, già duramente colpita negli affetti pochi giorni fa, e siamo vicini alla sua famiglia, straziata da due lutti inconsolabili». 
La Rete sgomenta
Sgomento, tristezza, vicinanza sono i sentimenti prevalenti anche in Rete, dove tante atlete e società si stringono in un virtuale abbraccio alla famiglia Leonardi e alla Blu Volley duramente colpite. «Quanti incontri, quante riunioni, un dirigente d’altri tempi. Mancherai. Un abbraccio alla famiglia ed alla Blu Volley tutta», scrive Giancarlo Sorbini, presidente di Volley Pesaro.
Lo sportivissimo
«Una delle persone migliori che abbia mai incontrato: ci fermavano sempre fino a tardi a parlare di volley. Ti porto sempre nel cuore, pres., mancherai. Buon viaggio amico mio e condoglianze alla famiglia», il toccante messaggio dello sportivissimo Fabrizio Bontà.

Ultimo aggiornamento: 10:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA