Allarme alla casa di riposo: 42 positivi al Covid tra ospiti ed operatori

Sabato 14 Novembre 2020 di Marco Spadola
Mondavio, allarme alla casa di riposo: 42 positivi al Covid tra ospiti ed operatori

MONDAVIO - Sono ben quarantadue, tra ospiti e personale, i positivi al Covid-19 all’interno della casa di riposo per anziani Istituto San Giuseppe di Mondavio.

LEGGI ANCHE:

Assunzioni, sicurezza e contratto, la protesta di infermieri e sanitari: «Rischiamo ogni giorno il contagio Covid»

Reparti Covid al collasso, ricoveri in crescita e manca il personale sanitario

I 36 ospiti e 6 operatori risultano tutti asintomatici. Dopo la segnalazione di mercoledì, arriva un quadro preciso della situazione nella struttura roveresca gestita dalle suore a due passi dal centro storico.

 

Raccomandata prudenza

A comunicarlo è il sindaco Mirco Zenobi nel consueto aggiornamento, dopo l’incontro avuto nelle scorse ore con le autorità sanitarie e aver consultato la piattaforma regionale. «A seguito degli sviluppi avuti negli ultimi giorni la situazione presente oggi sul nostro territorio comunale si è aggravata per quanto verificatosi all’interno della casa di risposo Istituto San Giuseppe. Nella struttura risultano presenti ad oggi (ndr, ieri) 36 ospiti e 6 operatori positivi di cui 4 residenti nel comune di Mondavio. Fortunatamente gli ospiti positivi, a seguito del tampone effettuato venerdì scorso, risultano tutti asintomatici». Giovedì l’amministrazione comunale ha avuto un incontro con le autorità sanitarie, durante il quale è stata informata dell’iter che verrà adottato per controllare e circoscrivere il contagio. «Nella giornata di giovedì è stato sottoposto a tampone tutto il personale in servizio che è risultato nuovamente negativo ed è stato programmato per il 16 novembre un nuovo tampone per il percorso guariti a tutti gli ospiti risultati positivi con il tampone del 6 novembre. Parallelamente Asur sta procedendo a sottoporre a tampone i nuclei familiari e i relativi contatti degli operatori risultati positivi in modo da circoscrivere il contagio». Al di fuori della casa di riposo, nel territorio comunale risultano invece positivi 12 cittadini. Nessun caso di ospedalizzazione, sono tutti in isolamento domiciliare. «Si richiama la cittadinanza tutta, oramai come di consueto al termine di ogni aggiornamento – conclude il sindaco Zenobi - alla massima attenzione. Giornalmente sento casi di nuovi cittadini che si sorprendono di essere risultati positivi nonostante l’attenzione che osservano nel rispetto delle norme. A dimostrazione di come si diffonda facilmente il virus. Appena avremo l’esito dei nuovi tamponi ne daremo immediata comunicazione».

Tre classi in quarantena

Il territorio di Mondavio risulta essere nella valle del Cesano, proprio per la situazione venutasi a creare nella casa di riposo, quello dove si registrano più casi positivi. Per quanto riguarda le scuole, a Mondolfo sono tre le classi in quarantena: una della scuola elementare ‘Fantini’ e due della elementare ‘Campus’. Intanto scattano i primi provvedimenti da parte dei sindaci, dagli uffici comunali chiusi al pubblico e accesso su appuntamento, ai consigli comunali in videoconferenza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche