Pesaro, Giacomo Ridolfi, il fantasista diventato shopper: «Così aiuto gli altri»

Mercoledì 25 Marzo 2020
Pesaro, Giacomo Ridolfi, il fantasista diventato shopper: «Così aiuto gli altri»

PESARO - Sono tutti bomber con gli assist degli altri. E l’altro, seguendo lo slogan che fa molto Instagram, per la Vis e i suoi tifosi, fino a pochi anni fa, era il numero 10 di casa, cresciuto a pane e pallone sull’erba del Benelli: Giacomo Ridolfi, 25 anni, piedi educati e guizzi fotonici, pesaresissimo e anche per questo anema e core della “Prato” ai tempi del neorealismo vissino pre Serie C. Da fantasista che sforna assist e gol a shopper che distribuisce la spesa per la catena Supermercato24, oggi fondamentale servizio online con consegna a domicilio.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, i nuovi contagi nelle Marche sono 198, più di ieri ma in calo percentuale. Il totale sfiora i 3mila /La mappa del contagio in tempo reale

Coronavirus: l'ospedale sarà sulla nave. Oggi il progetto, servono 12 milioni

Un modo per aiutare gli altri. «E pensare che tre settimane fa, quando ho fatto domanda, cercavo un lavoretto da fare solo di mattina...» racconta Rido, 14 gol in D nella stagione 2017-18. «Torneremo a giocare...» è il pensiero. Strana la vita, oggi ancora di più. Dall’attuale maglia dell’Atletico Gallo Colbordolo, terzo in classifica nel campionato di Eccellenza Marche appena dietro Ancona e Castelfidardo, a guanti e mascherina indossati per riempire un carrello. Dal borsone del calcio alle borse piene di cibo da recapitare nella case dei pesaresi. Come trovare lavori alternativi ai tempi del Coronavirus. «Con quello che è accaduto mi hanno chiamato subito, ho fatto online un colloquio in cui, con dei video, mi spiegavano cosa avrei dovuto fare lavorando con loro - continua Rido -. Dopo due giorni mi è arrivato il kit: due borsoni per la spesa, la loro carta e il distintivo di riconoscimento. Sono contento: così posso aiutare gli altri».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA