Pesaro, denunciati altri furbetti del Coronavirus: escono in sei per pagare l'assicurazione

Venerdì 20 Marzo 2020
Pesaro, denunciati altri furbetti del Coronavirus: escono in sei per pagare l'assicurazione

PESARO - Continua la caccia ai furbetti del Coronavirus, nella giornata di ieri, 19 marzo, sono stati effettuati 877 controlli per la verifica sull’osservanza del divieto di spostamento. Le violazioni contestate sono state 17, con conseguente segnalazione dei trasgressori alla competente Autorità Giudiziaria. Tra questi spicca il caso di due auto fermate dai Vigili urbani di Pesaro con sei persone a bordo: hanno provato a spiegare di essere arrivati da Urbino per raggiungere una compagnia assicurativa. Inevitabile la denuncia, il pagamento poteva essere fatto con bonifico.

LEGGI ANCHE:
Il Coronavirus non molla la sua presa sulle Marche: 250 nuovi casi, il totale sale a 1981/La mappa del contagio in tempo reale

Coronavirus e ospedali pieni. «Morireste per un giovane?». «Io sì». «Io invece no». Cinque personaggi raccontano la loro volontà

Sempre nella giornata di ieri sono stati compiuti 400 controlli alle attività commerciali senza alcuna contestazione di violazioni. Questa mattina si è tenuta una nuova Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia presieduta dal Prefetto nella quale, tra l’altro, sono state prese in esame le ulteriori restrizioni introdotte con l’Ordinanza del Presidente della Regione Marche n. 10 del 19 marzo 2020, che entrano in vigore dalla mezzanotte di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA