Infermiera positiva al Covid-19 in giro con la famiglia: lei denunciata, marito multato

Sabato 4 Aprile 2020
Fano, infermiera positiva al Covid-19 in giro con la famiglia: lei denunciata, marito multato

FANO – Una giovane infermiera rischia dai 3 ai 18 mesi di arresto: è accusata di avere infranto il regime dell’isolamento domiciliare, essendo risultata positiva al Coronavirus

LEGGI ANCHE:
Pesaro, il primario Gnudi in trincea: «Meno accessi al pronto soccorso, ma sempre tanti ricoveri. E attenzione all'ondata di ritorno»

«Ripartiamo o moriamo tutti». Industriali e artigiani divisi: ecco il dilemma dopo i tempi fissati da Borrelli

È stata denunciata dalla polizia locale di Fano a dopo essere stata fermata per un controllo dagli agenti di una pattuglia. Camminava in una zona di periferia insieme al marito e i due figli, intorno alle 10.15 di ieri mattina, e dalla prima ricostruzione dell’episodio pare inoltre che nessuno, tra i 4 componenti della famigliola, avesse la mascherina.  L’intera famiglia controllata dalla pattuglia della polizia locale era dunque in regime di isolamento domiciliare: la giovane infermiera essendo risultata positiva al virus; i suoi cari per una quarantena di carattere precauzionale. Più gravi le conseguenze per la donna, anche per la specificità del suo lavoro, che è stata quindi denunciata. Una sanzione amministrativa, invece, per il marito. "La signora – ha dichiarato però l’avvocato difensore – non era a spasso ma semplicemente davanti al suo portoncino in attesa dell’autospurgo appena chiamato per risolvere un problema alle fognature che emanavano un irrespirabile ed insostenibile fetore che rendeva impossibile la permanenza in casa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA