É nervoso ai controlli Covid-19: trovati due etti di cocaina nascosti nel cruscotto dell'auto

Mercoledì 27 Maggio 2020
Fano, è nervoso ai controlli Covid-19: trovati due etti di cocaina nascosti nel cruscotto dell'auto

FANO - Incappa nei controlli Covid-19 e mostra nervosismo: i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Fano hanno arrestato un 26enne albanese del posto, per detenzione ai fini di spaccio di tipo cocaina.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, è arrivato il giorno tanto atteso: zero nuovi positivi nelle Marche/ I test effettuati in tutta Italia in tempo reale

Per la verifica del rispetto delle misure volte al contenimento del contagio da Covid-19 nel tardo pomeriggio di lunedì è stato predisposto uno specifico servizio di controllo nei pressi del casello autostradale dell’A/14 di Fano, con l’impiego di due pattuglie. Erano circa le 20uando l’Opel Meriva grigia in uso al giovane è uscita dal casello; alle domande circa il luogo di provenienza, il giovane ha risposto di venire da Bologna per esigenze familiari senza però dare ai militari alcuna possibilità di riscontrare le sue dichiarazioni. Da subito gli operanti hanno notato una certa insofferenza al controllo in atto e un ingiustificato nervosismo. Dal controllo è emerso che il mezzo non era il suo, e anche qui alle domande circa la proprietà del mezzo, il giovane albanese si è dimostrato nuovamente elusivo E insofferente, dichiarando di averlo ricevuto in prestito da un amico.

LEGGI ANCHE: Domani il Corriere Adriatico si fa in tre: giornale, inserto speciale e una mascherina in omaggio

A questo punto i militari hanno quindi deciso di approfondire il controllo del mezzo sottoponendolo a perquisizione. Non è loro sfuggita la presenza in macchina di alcuni cacciaviti con punte compatibili con le viti di assemblaggio del cruscotto e della componentistica in plastica dell’abitacolo che presentava segni di allentamento e di usura. I carabinieri hanno quindi deciso di smontare l’intero abitacolo del mezzo, e solo dopo approfondite e minuziose ricerche, sono riusciti a rinvenire, occultati in un vano ricavato sotto il piantone dello sterzo raggiungibile solo dopo aver smontato un pannello sul davanti, due involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso di oltre 100 grammi cadauno. Al giovane è stata anche comminata la sanzione amministrativa di euro 1066 per il mancato rispetto delle misure volte al contenimento del contagio da Covid-19, aumentata rispetto al minimo edittale perché reiterata (il giovane infatti è risultato essere già stato sanzionato) e perché il fatto è stato commesso con l’utilizzo di un veicolo. E' stato arrestato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA