Assalto della costa alla "zona bianca": un'ora di fila per salire sul Nerone malgrado gli impianti chiusi

Domenica 17 Gennaio 2021
Apecchio, assalto della costa alla "zona bianca": un'ora di fila per salire sul Nerone malgrado gli impianti chiusi

APECCHIO - “Eccezzziunale veramente...”. Bisognerebbe chiedere in prestito a Vanzina il titolo del suo film cult per illustrare quanto di spettacolare ammirato ieri sul Nerone.

Un assalto della costa alla “zona bianca”, nel senso di innevata, con il sole e la soffice coltre a disegnare un riverbero di colori variopinto. Uno spettacolo in cui si è incastonata una coda interminabile di auto sin dalla prima mattina, in salita sulle curve della provinciale che arriva lassù fino ai tralicci della Rai e della telefonia.

 

Impianti chiusi, no problem

Un serpentone senza fine, forse l’ultimo vista la zona arancione che da oggi vieterà di fatto gli spostamenti di massa, con migliaia di appassionati della bella neve a prendere d’assalto questo monte. Non si poteva sciare (impianti chiusi come da Dpcm) ma che importa? Intere famiglie con bambini al seguito che brulicavano come formiche nei prati innevati, con tanto di slittino. Ancora ciaspolate in tutti i settori del Nerone. Sembrava proprio che tutti avessero gridato all’unisono “Monte Nerone, arriviamo...”, Gente dei dintorni, ma più che altro della costa e in particolar modo di Fano, Pesaro e del suo hinterland, con il pieno continuato pure nei ristoranti della zona, iniziando dall’agriturismo di Pian di Molino, che a metà pomeriggio doveva ancora smaltire molti avventori, come del resto l’Hotel Nerone ai piedi del monte e del Biancospino, nonché del ristorante di Acquapartita. Per loro cucina continuata fino alle ore 18. Panini subito spariti e poi cercati invano. In mezzo a tutto questo, però, pure tanta delusione da parte di coloro che al Nerone vi volevano salire nel primo pomeriggio: centinaia di auto che al bivio che da Serravalle porta al monte, hanno trovato una pattuglia dei carabinieri di Apecchio e una della Polizia locale a sbarrargli la strada: Nerone off-limits per troppo traffico già dalle ore 12. La mancanza di parcheggi ha obbligato al parcheggio selvaggio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA