Coronavirus, anestesisti dalla Protezione civile e task force dall'Ucraina: arrivano i rinforzi a Marche Nord

Sabato 4 Aprile 2020
Coronavirus, anestesisti dalla Protezione civile e task force dall'Ucraina: arrivano i rinforzi a Marche Nord

PESARO - Emergenza Coronavirus, arrivano i rinforzi per l'azienda ospedaliera Marche Nord, una di quelle più sotto pressione per il dilagare dell'epidemia. Aiuti sotto forme di personale, in arrivo sia dall'Italia, tramite la Protezione civile, che dall'Ucraina. Ieri mattina la direzione dell’azienda ospedaliera Marche Nord ha accolto tre anestesisti volontari della “task force” permanente della Protezione Civile Nazionale, per garantire un supporto agli ospedali in condizioni critiche per l’emergenza Coronavirus. Un sospiro di sollievo nella continua ricerca di personale e materiali che l’emergenza impone soprattutto per quanto riguarda le terapie intensive.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, salgono i tamponi e scendono ancora i nuovi positivi: sono 111. Il totale delle Marche è 4.341 /I dati delle regioni in tempo reale

«Ripartiamo o moriamo tutti». Industriali e artigiani divisi: ecco il dilemma dopo i tempi fissati da Borrelli


I tre medici reclutati per Marche Nord provengono da Umbria, Toscana ed Abruzzo e già da questa mattina sono in ospedale per sostenere i loro colleghi. «Una boccata di ossigeno per i nostri operatori – spiega il Direttore Generale Maria Capalbo – che sono in trincea ormai da oltre un mese. Resteranno con noi fino al 21 aprile. Verranno impegnati nei reparti di terapia intensiva dell’ospedale San Salvatore che ormai conta oltre 35 posti letto, rispetto a circa una decina di cui era dotato l’ospedale prima dell’emergenza». 
Ma l'aiuto arriva anche dall'Ucraina, con un volo umanitario con a bordo 13 medici (7 anestesisti, un infettivologo, 5 internisti) e 7 infermieri (3 di terapia intensiva, 4 non intensiva). Questo contingente di professionisti, che sarà accolto a Pratica Di Mare dal ministro Di Maio e, in rappresentanza delle Marche, dall'assessore alla Protezione civile Angelo Sciapichetti, sarà inviato nella provincia di Pesaro, a supporto degli ospedali di Marche Nord e di Urbino.
"Ringrazio il ministro Di Maio, l'Ucraina e i suoi operatori sanitari per questo gesto di grande solidarietà e di collaborazione internazionale" ha detto il presidente Ceriscioli. Sempre domani sono in arrivo nelle Marche 13 infermieri italiani del contingente messo a disposizione dalla Protezione Civile, che presteranno servizio all'Inrca, all'ospedale di Torrette e a supporto dell'Asur.
 


 

Ultimo aggiornamento: 16:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA