Sul tetto della serra di marijuana pascolano le pecore, ma i carabinieri la scoprono comunque: 26enne arrestato

Venerdì 20 Maggio 2022
Sul tetto della serra di marijuana pascolano le pecore, ma i carabinieri la scoprono comunque: 26enne arrestato

COLLI AL METAURO - Un container accanto alla piantagione di marijuana. In un campo oggetto di un’asta giudiziaria. Scatta l’arresto per un 26enne albanese accusato di coltivazione e spaccio di marijuana. I carabinieri della compagnia di Fano e della stazione di Colli al Metauro hanno sorpreso lo straniero a guardia di una piantagione di marijuana, ampia circa 100 mq, ricavata in un terrapieno in un terreno oggetto di confisca. Particolarmente ingegnoso l’occultamento della struttura in muratura, il cui soffitto era ricoperto di terra su cui pascolavano pecore e capre così da non essere avvistata da eventuale sorvolo di elicotteri delle forze di polizia in ricognizione. All’interno vi era un complesso impianto di illuminazione, irrigazione e termoventilazione finalizzato a ricreare il microclima ideale per la crescita delle piante, impianto funzionante anche grazie al furto di energia elettrica. C’erano piante di varia lunghezza, anche di 1,5 metri, per un totale di ben 6,7 chilogrammi complessivi. Era già essiccata e confezionata sottovuoto. C’erano anche una bilancia di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento. Inoltre sono stati rinvenuti un apparecchio per il sottovuoto, diversi sacchetti, una carabina ad aria compressa, una pistola giocattolo priva di tappo rosso, una piccola catana giapponese. I carabinieri hanno quindi arrestato l’uomo per coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA