Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Colli al Metauro, famiglia disperata
per il bimbo disperso: guardava la tv

Colli al Metauro, famiglia disperata per il bimbo disperso: guardava la tv
1 Minuto di Lettura
Venerdì 20 Aprile 2018, 04:55
COLLI AL METAURO -  Un incubo a occhi aperti, due ore di angoscia durante le quali alla mente si sono affacciati tutti i pensieri peggiori che possono riguardare un bambino che si ritrovi solo nel buio in compagnia di qualcuno poco raccomandabile. L’altra sera a Tavernelle, è scattato l’allarme per la scomparsa di un bambino di otto anni.
Allarme che dopo due ore ha fatto sfumare porprio lui, il bimbo “Ma cosa succede, non è ora di cena?”. Il piccolo, che frequenta la terza elementare di Colli al Metauro, osservava dall’alto quelle persone agitate, dietro la ringhiera del terrazzo dell’appartamento della sorella, al secondo piano, dove si era rintanato a guardare la televisione. La madre alla vista del bambino, stranito ma sano e salvo, è svenuta sopraffatta dall’emozione ed è intervenuta l’ambulanza del 118 prima che si riprendesse.
© RIPRODUZIONE RISERVATA