Civitanova, blitz all'hotel e vecchia
casa diventati rifugio di clandestini

Blitz all'hotel e nella vecchia
casa divenuti rifugio
di sbandati e clandestini
CIVITANOVA - Ennesimo blitz dei carabinieri in una casa disabitata in pieno centro, sorpresi tre stranieri che bivaccano. Continuano le operazioni di lotta al degrado portate avanti dai carabinieri della Compagnia di Civitanova, impegnati a monitorare ogni zona del territorio comunale considerata a rischio, con una particolare attenzione al cuore della città. Nei confronti di due degli stranieri sorpresi all’interno della casa, risultati non in regola con il permesso di soggiorno, sono state avviate le pratiche per l’espulsione.
Erano più o meno le 6 del mattino quando i militari dell’Arma hanno fatto irruzione in una casa disabitata di via Massimo D’Azeglio, a due passi dal lungomare Piermanni. All’interno, ieri, sono stati sorpresi tre uomini di origine maghrebina, che l’avevano occupata abusivamente. Sempre all’alba di ieri i militari dell’Arma hanno eseguito, parallelamente, un altro blitz, questa volta nell’ex hotel Diana, in via Cavour, a due passi da piazza XX Settembre. All’interno dell’ex struttura alberghiera sono stati rinvenuti materassi e coperte, le tracce di bivacchi notturni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

MercoledƬ 11 Luglio 2018, 11:18 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 11:18

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO