Doveva consegnare un chilo di marijuana: arrestato. Presa una coppia con la droga

Venerdì 22 Ottobre 2021 di Jacopo Zuccari
Le operazioni sono state condotte dai carabinieri

MONDOLFO - Viaggiava in auto tra la Valcesano e la valle del Metauro con oltre un chilo di marijuana da consegnare ai “clienti”. A finire in manette è stato un giovane mondolfese arrestato dai carabinieri di Colle al Metauro all’esito di un’operazione antidroga messa in campo dai militari della compagnia di Fano coordinata dal capitano Maximiliano Papale. Il giovane corriere della droga, che anche di professione effettua le consegne a domicilio, portava con sé un ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana, complessivamente 1,250 chili per l’esattezza.

 

La perquisizione
In aggiunta, all’esito delle perquisizioni effettuate in abitazione i carabinieri hanno rinvenuto a carico dell’arrestato un bilancino di precisione e due flaconi di marca “Crystalweed” che contenevano ognuno 10 millilitri di sostanza di olio di canapa. Si trattava di “Cbd Oil 10% full spectrum”. Sul web per i giovani purtroppo è facile accedere a questo genere di merce, che viene venduta e pubblicizzata ampiamente e che produce il cosiddetto “effetto entourage”. E’ un olio in cui vengono mantenuti i principi attivi della canapa e viene addirittura propagandato come prodotto per curare varie forme di malattie (stati d’ansia, epilessie, convulsioni, stress, diabete, dolori cronici e muscolari). A seguito della convalida dell’arresto il Tribunale di Pesaro ha condannato il giovane alla pena di un anno di reclusione e 3.000 euro di multa. Pena sospesa, il giovane è tornato libero.


L’operazione dei carabinieri della compagnia di Fano ha interessato inoltre l’entroterra cesanense. I militari della stazione di Mondavio hanno tratto in arresto due giovani residenti in due vicini comuni della Valcesano, ritenuti entrambi responsabili in concorso fra loro del reato di detenzione di sostanze stupefacenti con finalità di spaccio.

Condanna e libertà
Nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio di droga, i carabinieri hanno tratto in arresto la coppia di giovani. Sottoposti a controllo, mentre viaggiavano a bordo di un’autovettura, a seguito del loro atteggiamento sospetto i due sono stati sottoposti a perquisizione personale. I controlli hanno riguardato anche l’autovettura su cui si muovevano. Sono stati rinvenuti a loro carico 65 grammi di hashish, una dose di cocaina e un bilancino elettronico di precisione. Il tribunale di Pesaro in sede di convalida dell’arresto ha condannato gli arrestati a 8 mesi di reclusione e a 2.000 euro di multa per detenzione a fini di spaccio. I due sono stati rimessi in libertà con pena sospesa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA