Torna la corsa delle bighe alla Fano dei Cesari. Per Passaggi BrodettoFest e Jazz tre decennali che contano

Sabato 21 Maggio 2022 di Massimo Foghetti
La spettacolare corsa delle bighe al Pincio di Fano

FANO - Tornerà la corsa delle bighe, dopo 2 anni di assenza a causa del Covid, ad animare la Fano dei Cesari che, riappropriatasi di questa originale ricostruzione storica, si riconferma come l’evento più atteso dell’estate. Si terrà dal 14 al 17 luglio, con una serie di iniziative che coinvolgeranno grandi e piccini: non mancherà la corsa delle bighette trainate dai genitori, spettacoli rievocativi, riferimenti alla romanità, note di colore in tutto il centro storico, fino a concludersi domenica al Pincio con la sfilata in costume e la sfida tra gli aurighi che quest’anno offriranno dimostrazioni da veri stuntmen. 

 

L’annuncio di Lucarelli e Seri
La notizia è stata data ieri dall’assessore al turismo Etienn Lucarelli che, insieme al sindaco Massimo Seri ha presentato il calendario degli eventi dell’anno in corso. Un calendario stampato volutamente in formato gigante per dare rilievo ad ogni evento e rilevare l’importanza di tutto l’insieme.

Si parte con l’evidenziare i luoghi della cultura e degli eventi fanesi, cornici altrettanti importanti quanto i loro contenuti: la rocca malatestiana, il palazzo malatestiano che ospita i musei civici, il teatro della Fortuna, l’ex chiesa di San Francesco, la mediateca Montanari, l’arena Bcc, il bastione Sangallo; incluso anche il museo del Balì, la Fano sotterranea e il museo della batteria che sarà teatro di eventi e concerti.

Tre decennali importanti
Tre pagine sono state riservate ad altrettante rilevanti manifestazioni che quest’anno festeggiano significativi anniversari: Passaggi Festival, in programma dal 20 al 26 giugno, giunto alla decima edizione, il festival del Brodetto che caratterizzerà il mese di settembre dal 9 all’11, che compie 20 anni e il Fano Jazz by the sea programmato dal 22 al 31 luglio, giunto alla trentesima edizione.  re perle che qualificano l’offerta turistica fanese, ancor più impreziosita quest’anno dal ritorno in grande stile della Fano dei Cesari. Ben evidenziate sono inoltre nel calendario le iniziative seriali, ovvero quelle che si ripetono settimana dopo settimana, come i mercoledì degli artisti che animeranno bar e ristoranti, creando un composito concerto in varie parti del centro storico; oppure le visite alla Fano sotterranea che consentiranno ai turisti di immergersi a ritroso nella storia della città o la lunga serie di incontri e mostre che si svolgeranno alla rocca e al bastione Sangallo.

Riproposte tutte le sagre
Tornano manifestazioni che erano state sospese, come le feste nei quartieri: la festa del fritto a Tombaccia (9 luglio), la festa della crescia matta a Tre Ponti (22 -24 luglio); novità si preannunciano per la fiera di San Bartolomeo (24 – 26 agosto) che probabilmente verrà spostata in zona porto – Lido, abbandonando il tradizionale percorso di viale Adriatico. Torna “In gir per Fan” tour culturale – gastronomico per le vie della città (11 agosto). Non mancherà il Carnevale che, come già anticipato si terrà in due momenti: il 4 e il 5 giugno per i bambini in centro storico e dal 13 al 15 agosto con la sfilata dei carri in Sassonia. Particolarmente atteso anche il Paese dei Balocchi che tornerà nella sua formula originaria 

© RIPRODUZIONE RISERVATA