Una statua per onorare il dottor Di Priolo, un'intera vita professionale dedicata al pronto soccorso

Venerdì 6 Maggio 2022 di Chiara Azalea
Il dottore Sebastiano Di Priolo

CAGLI - Domenica prossima alle 10,30, a Cagli, in piazza Federico da Montefeltro (piazza dell’ospedale) sarà inaugurata la statua raffigurante il busto del dottor Sebastiano Di Priolo, venuto a mancare nel novembre scorso. Una statua per celebrare un medico, un cittadino, una grande persona: sarà collocata all’ingresso dell’ex ospedale Angelo Celli, la sua seconda casa, alla quale Di Priolo ha donato anima e corpo, come responsabile del pronto soccorso dal 1982 al 2005, mettendo in campo, 24 ore su 24, sette giorni su sette, tutto se stesso con professionalità, passione e un’infinita umanità. La statua e la giornata di celebrazione è stata promossa dal comitato di Cagli della Croce Rossa, di cui Di Priolo è stato fondatore e cuore pulsante per oltre trent’anni.

 


«Siamo felici di onorare questo fantastico uomo come merita e ricordare insieme le sue gesta come uomo di sanità e di Croce Rossa - commenta Filippo Torri, presidente del comitato Cri cagliese – mi è venuta l’idea di far realizzare la statua subito dopo la sua morte, così da poter vedere sempre il suo volto, così che anche le nuove generazioni possano ‘conoscere’ e ricordare un uomo straordinario». 


La celebrazione si terrà l’8 maggio, giornata mondiale della Croce Rossa, e trentunesimo compleanno del comitato di Cagli e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Una cittadinanza fortemente legata ‘al doc’, al dottore per antonomasia, al quale in molti devono la vita. Sono tante, tantissime le storie di cagliesi e non solo che, nel corso degli anni, hanno chiesto e trovato l’aiuto del dottore, romano di origine, ma cagliese di adozione. Anche dopo il pensionamento, il doc si è dimostrato sempre disponibile, pronto a intervenire dove c’era bisogno di lui. Perché un vero medico, in fondo, non smette mai di esserlo. E Di Priolo, anche grazie a questa statua, realizzata dall’artista cagliese Ettore Cambioli, resterà sempre ‘il dottore’, con il suo camice verde e quell’inconfondibile sorriso di chi ha dedicato la sua vita a trasformare il mondo in un posto migliore.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA