Capriolo morto nel giardino dell'asilo: tiro a segno tra le case con la carabina

Martedì 7 Aprile 2020
Cagli, capriolo morto nel giardino dell'asilo: tiro a segno tra le case con la carabina

CAGLI - Il capriolo serza vita trovato sabato mattina nel giardino dell’asilo nido di Cagli potrebbe essere stato ucciso a distanza. Infatti l’esame autoptico, a cui è stato sottoposto il capriolo, ha evidenziato che il foro era compatibile con un proiettile di calibro 22, generalmente usato anche per le carabine di precisione e a lunga gittata.

LEGGI ANCHE:
Turismo nella morsa del Covid, l'idea di Sirolo: «Paghi ora la vacanza, vieni sul Conero a fine crisi»

Coronavirus, Ceriscioli rassicura le Marche: «Non siamo come la Lombardia: picco passato. Ma non molliamo»

L’ipotesi che viene fatta quindi è che chi ha sparato all’animale possa averlo fatto anche da una distanza di varie centinaia di metri. Le carabine infatti, utilizzate anche per la caccia di selezione, hanno una gittata di tiro di svariati chilometri e possono colpire con una buona precisione anche da una distanza di 3 chilometri ed oltre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA