Black out a Pesaro per il grande caldo: soccorse persone intrappolate negli ascensori

Black out a macchia di leopardo per il grande caldo: soccorse persone intrappolate negli ascensori
Black out a macchia di leopardo per il grande caldo: soccorse persone intrappolate negli ascensori
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 21:07 - Ultimo aggiornamento: 21:23

PESARO -  Grande caldo, grandi consumi. Potrebbe essere infatti questa la motivazione dei black out a macchia di leopardo che  oggi pomeriggio hanno caratterizzato la zona del porto, tra via Mameli e Soria dove ci sono state diverse segnalazioni per cali o interruzione di corrente dovuta molto probabilmente a un sovraccarico della rete anche per l’alto uso degli impianti di condizionatori.

I disagi

E accanto alle segnalazioni non sono mancati i disagi. L’improvviso black out ha infatti intrappolato ieri pomeriggio intorno alle 17.30 alcune persone che si sono ritrovate bloccate all’interno di un ascensore del centro direzionale Benelli. E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per sbloccare la porta e liberare chi era rimasto nella cabina. Non è stato l’unico intervento dei vigili del fuoco motivato dall’interruzione di corrente. Il black out ha fatto azionare il generatore elettrico del supermercato Conad di via Canale, ma l’attivazione ha azionato anche del fumo spaventando dei clienti presenti che hanno temuto un principio d’incendio. 

Allarme rientrato

Dopo un controllo la situazione si è risolta e l’allarme è rientrato. Qualcosa di simile era successo nei giorni scorsi all’ospedale San Salvatore. Un principio di incendio si era sviluppato improvvisamente all’interno di un quadro elettrico di rifasatura dei trasformatori di una delle cabine elettri.che dell’ospedale San Salvatore. Ma la macchina organizzativa si è mossa con celerità. Al verificarsi del malfunzionamento del quadro elettrico è entrato immediatamente in funzione il gruppo elettrogeno, garantendo la continuità dell’energia elettrica. In brevissimo tempo sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Pesaro e l’Enel che hanno circoscritto il principio d’incendio facendo sì che il danno rimanesse limitato solamente allo stesso apparato elettrico

© RIPRODUZIONE RISERVATA