Barchi, mamma dona mezzo milione
per la palestra in memoria del figlio

Venerdì 23 Settembre 2016
Una veduta di Barchi

BARCHI - Entro l’anno Barchi avrà la sua nuova palestra per il calcio a 5, volley e basket. Rimarrà per sempre speciale perché interamente finanziata per un importo di oltre 500 mila euro, dalla signora Doriana Gabbianelli mamma di Simone Maurenzi, al quale l’impianto sarà intitolato, morto a 22 anni, nel 2005 vittima di un incidente verificatosi sulla Flaminia, all’altezza di Cagli. Nelle prime ore del mattino il suo furgone si scontrò con un autotreno nella galleria San Geronzio. Il Comune ha deciso di acquistare il terreno di 4 mila mq, di proprietà di Leopoldo Miucci, al prezzo complessivo di 45 mila euro «da destinare a struttura sportiva ad uso palestra da finanziare mediante utilizzo dell’avanzo vincolato di amministrazione del 2014. Impianto a vantaggio di tutta la popolazione, anche dei Comuni limitrofi, rappresentando un momento di coesione della stessa comunità a seguito di un evento luttuoso di particolare impatto. L’area di proprietà comunale precedentemente individuata risulta attualmente non utilizzabile per un evento franoso che interessa la strada provinciale». La ditta Area Sport Service con sede a Potenza Picena è stata autorizzata a realizzare l’opera. Barchi torna con il ricordo ad una tragedia devastante. La cattiva sorte si era già abbattuta in quella stessa famiglia alla fine degli anni Settanta con altri decessi a causa di gravi malattie. Il sindaco Claudio Patregnani ha espresso il suo grazie alla signora per come si è prodigata a favore di Barchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA