L’Aquilone vola di nuovo alto: inaugurato l’oratorio di San Lorenzo in Campo dopo gli importanti lavori di ristrutturazione

Martedì 26 Ottobre 2021 di Marco Spadola
L Aquilone vola di nuovo alto: inaugurato l oratorio di San Lorenzo in Campo dopo gli importanti lavori di ristrutturazione

SAN LORENZO IN CAMPO  - Una bellissima giornata di festa nel centro laurentino, dove è stato riaperto l’oratorio ‘L’Aquilone’, dopo i lavori di ristrutturazione. Presenti alla inaugurazione, coordinata dal parroco don Luca Santini, il vescovo Armando Trasarti, il prefetto Tommaso Ricciardi, il governatore delle Marche Francesco Acquaroli, il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, l’assessore regionale Francesco Baldelli, il sindaco Davide Dellonti. Pieno il sagrato della basilica, a dimostrazione di quanto fosse attesa la riapertura.

 


L’oratorio è stato oggetto di interventi di restauro conservativo, rifunzionalizzazione e ristrutturazione per ben 500mila euro, derivanti dall’8 per mille, fondi della diocesi e un contributo della Regione. Rilevante anche la generosità dei laurentini. Riaperta inoltre la ‘Stanza della musica’, completamente ristrutturata, importante realtà che ha ospitato e continuerà a ospitare tanti ragazzi, e non solo, nel ‘Paese della Musica’, per cui il Comune ha erogato un contributo di ben 4000 euro. «Questi luoghi si riempiono di significato – ha evidenziato il vescovo – quando sono vissuti dalla comunità. I lavori all’oratorio seguono altri importanti effettuati in questo comune, dalla basilica alle chiese e alla casa parrocchiale di San Vito. E a breve ne partiranno altri che interesseranno la chiesa e sagrestia di Montalfoglio». 


Non è voluto mancare Acquaroli, proveniente dalla Fiera del Tartufo di Acqualagna: «Il nostro impegno è massimo per ridare servizi a un entroterra quanto mai vivo, fatto di realtà forti, unite e con voglia di fare. In tal senso stiamo anche lavorando alla legge sulla valorizzazione dei borghi storici». Ha proseguito Baldelli: «Un investimento importante per i nostri giovani, per la loro formazione e la loro socialità. Complimenti a tutti coloro che si sono impegnati per questo importante obiettivo».


Molto soddisfatto il sindaco Dellonti: «Un luogo fondamentale per tutta la comunità, nel quale i ragazzi possono crescere in maniera sana, relazionandosi e socializzando. Un grazie a tutti quanti, in primis a don Luca, al vescovo e al direttivo dell’oratorio, per aver restituito alla comunità questo stupendo luogo di aggregazione». Dellonti, vista la presenza delle massime autorità, ha ricordato la grave problematica della carenza di medici di base e la battaglia per il diritto alla salute dei cittadini che si sta portando avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA