Massimo Ferrero, chi è: il cinema, i due matrimoni, i figli e la passione per il calcio (e per la Roma)

Da factotum e autista è diventato imprenditore di successo nel mondo del cinema. Pochi giorni fa aveva detto di essere stanco del mondo del pallone

Lunedì 6 Dicembre 2021
Massimo Ferrero, chi è: il cinema, i due matrimoni, i figli e la passione per il calcio (e per la Roma)

Il calcio, il cinema, l'amore antico per la Roma e quello invece adottato con la Sampdoria. Massimo Ferrero da imprenditore è diventato prima un personaggio di spicco del mondo del pallone da quando ha preso in mano le redini del club blucerchiato ma poi anche un volto super riconosciuto per il suo carattere esuberante che gli è valso ospitate e ruoli speciali. Per ultimo quello da interprete di se stesso nella serie "Vita da Carlo" di Verdone.

Massimo Ferrero arrestato, una vita tra cinema e guai giudiziari

La vita e la carriera

Nato a Roma a Testaccio il 5 agosto del 1951, padre e fratello sono autisti di bus mentre, la madre aveva un banco nel mercato di piazza Vittorio all'Esquilino mentre la nonna era una soubrette dell'Ambra Jovinelli. In diverse interviste ha raccontato delle sue fughe di nascosto a Cinecittà, perché con la scuola non andava molto d'accordo. Nel 1958 il primo ruolo da comparsa, poi a 18 anni dà il via alla sua carriera nel mondo del cinema e dello spettacolo, inizialmente come factotum e autista e poi direttore di produzione tra il 1974 e il 1983. Nel 1998 fonda la casa di produzione Blu Cinematografica insieme ad alcuni collaboratori conosciuti nel mondo del cinema come Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Francesco Venditti e Claudia Gerini. Il tentativo imprenditoriale però fallisce dopo il flop dei primi film.

Con il Ferrero Cinemas Group (che fa capo al gruppo di famiglia Mediaport Cinema S.r.l. acquistato dallo Stato nel 2008 per 26,5 milioni) gestisce circa 30 cinema nel centro di Roma, alcune delle quali acquistate da Vittorio Cecchi Gori. Il "teatro" principale è il Cinema Adriano di piazza Cavour. Nel 2009 acquisisce la compagnia di voli charter Livingston Energy Flight. Solo un anno l'ENAC sospende la licenza di volo e poco dopo il Tribunale di Busto Arsizio dichiara l'insolvenza della compagnia aerea attivando la procedura di amministrazione straordinaria.

 

Il soprannome Er Viperetta

È soprannominato Er Viperetta e di recente in una autobiografia ha raccontato la reale origine del nomignolo: è nato da un costumista omosessuale che «rivelatosi masochista, godeva delle botte che gli davo reagendo alla avance». 

L'acquisto della Samp e la voglia di addio

Il 12 giugno 2014 acquista la Sampdoria dall'ex patron Edoardo Garrone a titolo gratuito, ereditando solo i debiti di circa 15 milioni. Il club blucerchiato è rimasto sempre in Serie A, alternando stagioni nella parte sinistra della classifica ad altre più negative. Senza però mai riuscire a realizzare i sogni europei dei sampdoriani. Negli ultimi tempi si era detto stanco del mondo del pallone nonostante la sua presenza fissa allo stadio: «Dopo otto anni di sacrifici, lavoro, passione, perché io oltreché un presidente mi considero un grande tifoso della Sampdoria, ma anche di attacchi personali, spesso calunniosi e critiche pesanti, che io ritengo ingiustificate, comincio a essere stanco. Non della società, di fare il presidente. Ma della cattiveria nei miei confronti. Acquirenti per la Sampdoria? Magari. Non ce ne sono. Fatemeli conoscere. Presentatemeli. Io ho fatto e continuo a fare il massimo. Ma se qualcuno è in grado di dare più luce di me alla Sampdoria si faccia avanti, sono pronto ad ascoltarlo. E, nel caso, a passare la mano. Naturalmente a condizioni eque. Dando il giusto valore alla società»

I cinque figli, le due mogli e la nuova compagna

La prima moglie di Massimo Ferrero è stata Paola, dalla quale ha avuto due figlie: Vanessa e Michela. In un secondo matrimonio ha sposato Laura Sini, ereditiera di un’azienda casearia, dalla cui relazione è nata Emma. L'ultima storia è con Manuela Ramunni, più giovane di lui di 24 anni e da cui ha avuto altri due bambini: Rocco Contento e Oscar. «Soltanto con lei sento la condivisione totale e mi sento in famiglia», aveva detto. 

Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA