Luca Zaia: «Katia Ricciarelli? La capisco, ma deve aspettare per il vaccino. Prima di lei persone più anziane»

Lunedì 29 Marzo 2021
Ricciarelli deve aspettare per il vaccino, Zaia: «Prima di lei ci sono persone più anziane»

Sapete come ha risposto il presidente del Veneto Luca Zaia alla soprano Katia Ricciarelli? Con la più prevedibile e ovvia delle risposte: «Per il vaccino anti Covid bisogna aspettare il proprio turno».

La storia la ricapitoliamo qua: durante la trasmissione Domenica In Katia Ricciarelli, 75 anni, originaria di Rovigo, aveva detto in diretta a Mara Venier di sentirsi trascurata dal "suo" Veneto, perché non era ancora stata convocata per il vaccino. Ne era nato un caso, al punto che la conduttrice voleva chiamare il presidente Zaia per informarsi.

Ma non c'è stata alcuna dimenticanza: le prenotazioni per la classe d'età di Ricciarelli non sono ancora aperte, e quindi per essere vaccinata, la popolare cantante, dovrà avere ancora un po' di pazienza. 

Zaia, vaccini senza prenotazione ma per chiamata diretta: «Domenica parte la sperimentazione nel Trevigiano»

Lo ha spiegato proprio oggi il governatore Zaia nel corso della sua consueta diretta sulla situazione Covid. «Capisco il suo sfogo - ha detto il presidente - una persona sola a casa che possa sentirsi trascurata, ma io ho l'obbligo di difendere la qualità del lavoro sul fronte delle vaccinazioni che il Veneto sta facendo. E non vi sono dubbi». Zaia ha spiegato che «Katia Ricciarelli ha 75 anni, e sa benissimo che arriveremo a farle la vaccinazione ma quando toccherà a lei. Prima di allora vi sono le persone più anziane».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA