BASKET
In ansia per Marco Ceron. Il ventiseienne veneziano, ex Reyer, che gioca

Martedì 27 Novembre 2018
BASKET
In ansia per Marco Ceron. Il ventiseienne veneziano, ex Reyer, che gioca ora per la Germani Brescia ha subito un grave infortunio domenica sera durante il match del massimo campionato di basket tra Brescia e Torino. Ceron è rovinato pesantemente sul parquet dopo aver ricevuto una gomitata alla testa, del tutto fortuita, da parte di Jaithe nel corso di un'azione di gioco.
Il veneziano per qualche istante è rimasto privo di sensi venendo trasportato d'urgenza all'ospedale bresciano, venendo ricoverato in prognosi riservata nel reparto di neurochirurgia per un fortissimo trauma cranico all'osso temporale sinistro. Gli esami effettuati hanno infatti rivelato una frattura. Da qui la necessità di sottoporre il giocatore a intervento chirurgico eseguito ieri mattina.
Un'operazione, durata circa due ore e mezza, perfettamente riuscita e servita a ricostruire l'osso temporale sinistro fratturatosi dopo lo scontro di gioco. Le condizioni del giocatore sono state dichiarate stabili anche se la prognosi per ora rimane riservata. I primi a raggiungere Ceron all'ospedale di Brescia sono stati il papà Piero (ex cestista) e il fratello minore Andrea, poi sono arrivate anche la mamma e la fidanzata. Ceron è cresciuto nelle giovanili della Benetton per poi diventare il fiore all'occhiello del vivaio reyerino. Ha giocato a Venezia, Recanati, Napoli, Castelletto Ticino, ancora alla Reyer, quindi a Pesaro ed ora a Brescia.
G.Gar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA