URBINO Pronti e via. Le scuole superiori, aUrbino, non hanno nessun tipo di timore

Mercoledì 15 Settembre 2021
URBINO Pronti e via. Le scuole superiori, aUrbino, non hanno nessun tipo di timore nel riaprire, finalmente in presenza, dopo due anni di risoluzioni raffazzonate tra Dad, 50%, 80%, lezioni miste etc. etc., anche se, proprio oggi (15 settembre), la cosiddetta spada di Damocle, mette in discussione un ritorno normale nei plessi scolastici ducali visto e considerato lo sciopero sancito dall'Anief (Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori). «Una iniziativa si legge nel comunicato sindacale - che la corporazione ha preso, seppure consapevole dei disagi alla didattica, per inviare un messaggio forte al Governo, che ha intrapreso la linea dura verso il personale privo di Green Pass, non agendo minimamente sui problemi veri, quali il rispetto del distanziamento attraverso la riduzione di alunni per classe, l'aumento sostanzioso di aule, plessi scolastici, docenti e Ata, la conferma dell'organico Covid». «E' tutto organizzato rimarca Claudia Guidi del Liceo Scientifico e Pedagogico e speriamo che possa arrivare in porto un anno scolastico in presenza in tutta serenità. Abbiamo predisposto tutto senza problemi. Insegnanti tutti corretti». «Faremo il controllo giornaliero tranquillamente sottolinea Bianca maria Pia Marrè del Liceo Artistico, ex Scuola del Libro Professori senza Green Pass? Sono pochissimi, forse 2 o 3, si gestiranno con i tamponi. Oggi saremo tutti presenti, vedremo che accadrà. Noi Dirigenti siamo oberati di lavoro tra controllare quello e quell'altro ma non chiuderemo gli occhi». «La scuola è pronta da tempo insiste Silvia Gelardi, presidente provinciale dell'Associazione presidi speriamo che sia messa in condizione di operare nella maniera più serena possibile. Se il contesto aiuterà i dirigenti e li supporterà secondo le regole, tutto si svolgerà al meglio». «I professori senza Green pass ci dichiara Sergio Brandi, dirigente dell'Itis (ben 300 alunni in 12 classi prime da 25 elementi) si contano in una mano. Personale delegato e l'app messa a punto dal Ministero ci aiuteranno nei controlli».
eu. gu.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA