Ruspe in azione su tutto il litorale Si parte lunedì

Venerdì 17 Maggio 2019
LA RICHIESTA
PESARO Il Comune risponde all'appello dei bagnini di partire in tempi rapidi con i ripascimenti prima di arrivare ridosso della stagione estiva con le ruspe in spiaggia. Condizioni meteo permettendo l'avvio è imminente. «La gara è stata fatta- dice l'assessore ai Lavori pubblici Enzo Belloni i ripascimenti sul litorale pesarese sono in programma a partire da lunedì 20 maggio». A inizio marzo la giunta aveva dato il via libera al progetto dei ripascimenti per l'estate 2019. Sul piatto, ci sono a disposizione 90.000 euro per quest'anno, stanziati dal bilancio locale. E 130.000 euro per il 2020, in arrivo, invece, dalla Regione. Proprio sul fronte dei ripascimenti, negli ultimi anni le cose non sempre erano andate nel verso giusto. Nell'estate 2016 c'erano stati diversi inconvenienti: il bilancio regionale che non veniva mai approvato e il rischio di non riuscire a partire con i ripascimenti prima di luglio. Poi la decisione dei bagnini di Levante, ai quali si erano accodati anche alcuni stabilimenti di altre zone, di autofinanziarsi l'opera antierosione, per salvare la stagione. Due anni fa, invece, si erano verificati vandalismi sulle ruspe che ne avevano ritardato l'arrivo a Pesaro. L'anno scorso la situazione è migliorata e i ripascimenti sono stati effettuati prima che sulle spiagge arrivassero lettini e ombrelloni. Si va avanti anche per il rafforzamento delle scogliere soffolte di ponente, che oramai si faranno dopo l'estate. Per il primo stralcio, ci sono 430.000 euro a disposizione, di cui 230 del Comune e 200 della Regione. Il tratto interessato è quello che va dal porto fino al moletto, diviso in due step. Per il secondo stralcio, il cronoprogramma indica la fine lavori per il 2020: per questa seconda parte dell'intervento, verranno investiti 350.000 euro, da cofinanziare al 50% tra Comune e Regione. Rispetto a due anni fa, in Regione è stato incrementato il capitolo regionale della Linea B, passato da 500.000 euro a un milione, con risorse destinate esclusivamente alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle scogliere, attraverso un cofinanziamento, fino ad un massimo di 200.000 euro, per i progetti presentati dai Comuni. Per Pesaro, l'operazione delle scogliere di Ponente. Poi, negli autunni a seguire, sarà la volta delle scogliere a Levante e Sottomonte, sempre che l'impegno della Regione venga confermato negli anni.
th. del.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA