Positivi quasi quadruplicati a Pesaro in un mese

Giovedì 2 Dicembre 2021

PESARO Moltiplicazione in atto, senza freni. Preoccupa Tavullia dove i positivi da ieri sono 74 (con 112 residenti ancora in quarantena). Alzano la guardia anche Vallefoglia, dove a fronte di una popolazione di quasi 15mila persone (il doppio di Tavullia), i positivi sono comunque saliti a 89 con 161 persone in isolamento, e Montelabbate dove ai 42 contagiati se ne aggiungono 77 in quarantena. I 540 positivi e le 940 persone in quarantena registrati oggi a Pesaro (fonte Regione), impressionano per l'escalation: lo scorso 20 novembre i positivi a Pesaro erano 298, il 10 novembre 199, l'1 novembre 138 positivi con 567 in isolamento. In un mese, in pratica, le quarantene sono raddoppiate e i positivi quasi quadruplicati.
«Dobbiamo mantenere la guardia alta - ha avvisato Matteo Ricci - perché per quanto riguarda le vaccinazioni siamo sotto media nazionale, con il 78.5% dei vaccinati. Numeri che ci fanno capire quanto sia ancora alto il rischio di contagio. Anche per questo motivo abbiamo deciso di allestire un Natale ricco di eventi, ma sicuro. Con mascherina obbligatoria per le vie del centro storico e attrazioni accessibili con Green pass». Il triangolo no-vax, in provincia, è però rappresentato da Gradara, Tavullia e Gabicce (i tre comuni sono in coda alle statistiche di tutti i comuni della Regione). Anche per questo il centro vaccinale comunale di Gradara verrà riaperto il 4, l'11 e 18 dicembre, sempre dalle ore 9 alle 13, alla palestra di via Tavullia 4/H Gradara. Pronte 300 dosi per ogni singola seduta: 200 su prenotazione (accedendo al link prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o chiamando al numero verde 800009966 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e 100 ad accesso diretto senza prenotazione. Anche a Tavullia ci sarà la possibilità di vaccinarsi: il 7 dicembre, dalle 9 alle 12.45, nel punto vaccinale mobile che sarà allestito al Palasport di via Aldo Moro. In questo caso non è necessaria la prenotazione, il punto è aperto a tutti: bastano tessera sanitaria e documento d'identità (per info 0721.477908). La stessa iniziativa è andata molto bene, ieri, in Carpegna dove il camper vaccinale è tornato per la terza volta con dosi di Moderna. Al lavoro, in sostegno dello staff medico, anche il sindaco Ruggeri e l'assessore Pasquini (a sua volta medico di base). Ben 138 le dosi somministrate.
gia. mur.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA