Nuovamente imbrattata la targa a Bettino Craxi

Lunedì 28 Settembre 2020
PESARO Imbrattata, ancora una volta. La terza da quando campeggia in piazzale Matteotti. È la targa di intitolazione dei giardini a Bettino Craxi. E ieri è stata trovata danneggiata con del colore che ha coperto parzialmente la scritta. Una storia molto travagliata da quel 31 luglio, giorno dell'inaugurazione tra contestazioni e fischi. Un personaggio divisivo e che ancora continua a generare polemiche. Pochi giorni dopo la cerimonia era stato trovato un sacchetto con le feci di cane appeso alla targa. Qualche ora dopo la scritta latitante. Insomma, una intitolazione che non va giù a una buona fetta di Pesaresi. Polemiche trasversali che hanno riguardato anche i sindacati di polizia: E' un condannato. La scorsa settimana, in consiglio comunale, Giulia Marchionni di Prima c'è Pesaro ha presentato una mozione per chiedere la sospensione dell'intitolazione. Ma la discussione è stata stoppata sul nascere. Il sindaco Matteo Ricci ha spiegato che «è una prerogativa della Giunta quella di intitolare una via, una strada. Non ho chiesto un pronunciamento del consiglio comunale su un argomento così divisivo anche in maniera trasversale in consiglio». Il sindaco ha chiesto di votare una pregiudiziale. In pratica si è deciso di non discutere e la mozione è stata rimbalzata. Marchionni si è detta contraria e ha aggiunto: «Presenteremo un documento di censura di fronte a questo dibattito chiesto dalla città. State scappando»
Luigi Benelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA