«La Flaminia divide in due Fossombrone: troppi rischi»

Martedì 25 Gennaio 2022

FOSSOMBRONE Incombono i rischi per i pedoni che attraversano la Flaminia a Fossombrone e per gli automobilisti che la percorrono stante l'ammaloramento continuo dell'asfalto segnalato da anni. La strada divide in due l'abitato. Il centro storico da una parte e quello in cui sorgono le scuole di ogni ordine e grado, oltre a palazzetto dello sport, parco cittadino e fluviale di Borgo Sant'Antonio dall'altro. Il tratto più a rischio è quello che da Porta Fano raggiunge il centro semaforico Le Mosse. «Sarebbe opportuno rispolverare un vecchio progetto - si legge in una lettera a più firme - che suggeriva la realizzazione di alcuni sottopassaggi pedonali per garantire la sicurezza di tutti. Uno a Porta Santa Lucia, un secondo all'altezza di piazza Dante e altri nel tratto di Flaminia restante fino all'altezza dell'istituto scolastico superiore di via don Bosco. Che non si tratti di un'idea di facile realizzazione, anche per quanto riguarda gli eventuali costi, è cosa risaputa. Lavorare però per un progetto del genere, con tutte le modifiche e le migliorie che i tecnici possono apportare non sembra idea del tutto fuori luogo. Gli attraversamenti pedonali protetti da apposita segnaletica funzionano più sulla carta che nella realtà. Ci sono altri fattori come la densità del traffico, i parcheggi laterali e l'intasamento che ne deriva in particolari momenti della giornata». La proposta aveva preso ispirazione dalla presenza della casa di riposo poi trasferita. Il problema della scuola rimane.
Roberto Giungi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA