La Bicipolitana ci prova Con la pista in via Fratti tenta l'allungo a 100 km

Venerdì 17 Settembre 2021

LA VIABILITÀ
PESARO Ciclabile di via Fratti, cantiere in corso, ma per vedere qualche tratto della nuova pista bisognerà attendere la primavera. Intanto sul ponte sul Foglia si porterà dietro una nuova linea della Bicipolitana, mentre il Comune mette mano alla manutenzione dei tratti di ciclabile in via Belgioioso e in via Canale. E' iniziata ieri la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che andrà avanti fino al 22 settembre, occasione per fare il punto della situazione sugli itinerari della città, tra interventi conclusi, altri in corso e progetti futuri. Chi si trova a transitare lungo via Fratti in queste settimane va incontro ad un senso unico alternato regolato con semaforo, per la presenza del cantiere di Marche Multiservizi all'interno del quale sono in corso i lavori per i sottoservizi.
Sottoservizi
Ma in quell'arteria, cerniera di collegamento tra Pantano e Muraglia, è in programma soprattutto un intervento di riorganizzazione viaria per ridurre il pericolo legato alla velocità. Via Fratti è un rettilineo senza interruzioni, ed è anche per questo che all'incrocio con via Madonna di Loreto, il punto più pericoloso, teatro in più occasioni di incidenti stradali, verrà realizzata una rotatoria. Ma quando? «Mentre Marche Multiservizi va avanti con i lavori ai sottoservizi, noi procediamo con gli appalti e predisponiamo tutto quello che serve per aprire il cantiere in primavera, quando inizierà la stagione degli asfalti», spiega l'assessore alla Viabilità Enzo Belloni. Sul lato mare lungo via Fratti troveranno posto un marciapiede, e a fianco una pista ciclabile, oltre ad una fila di alberi, che separeranno e proteggeranno gli spazi riservati alla mobilità debole, rispetto alla carreggiata stradale. Sull'altro versante, ancora alberi, marciapiede e i parcheggi. Le risorse, per un'operazione legata al primo stralcio da 500.000 euro, arriveranno da 180 mila euro di contributo regionale, e 320.000 euro di contributo richiesto al credito sportivo Coni. Cifra aumentata rispetto alla previsione di 420.000 euro, in quanto la ciclabile è stata allungata di qualche decina di metri in direzione Loreto. Completato il quadro degli espropri e approvato il progetto definitivo dalla giunta. «In questi giorni - continua Belloni - stiamo intervenendo per il rifacimento del manto sui percorsi ciclabili in via Belgioioso, via Canale. Va avanti anche la Ciclovia Adriatica nel tratto Colombarone-Gabicce, stiamo completando i vari aspetti».
Nei programmi
La pista partirà dalla rotatoria di Colombarone e raggiungerà il centro abitato di Gabicce passando per la statale, lato monte: un itinerario di 2,6 chilometri, a doppio senso di marcia, larga 2,75 metri, separata dalla carreggiata con un cordolo. Un'operazione viaria strategica per i residenti che, dopo anni di attesa, potranno percorrere in sicurezza, in bici o a piedi, il tratto della Statale 16 che unisce Colombarone, Case Badioli e Gabicce Mare, raggiungendo la chiesa parrocchiale, l'asilo, gli esercizi commerciali e i vari servizi della zona. Nei piani anche la ciclabile Vismara-Torraccia e la linea 11 della Bicipolitana collegata al ponte ciclopedonale sul Foglia: congiungerà l'area del Parco XXV Aprile e di via dell'Acquedotto alle altre linee pedonali e ciclabili provenienti da ovest della città, e dirette verso il polo di scambio ferrovia-autobus e in generale, verso il centro storico. Tra l'altro la prossima settimana si riunirà la prima commissione nuove opere e all'ordine del giorno ci sarà anche la realizzazione degli interventi per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale, completamento della ciclovia Adriatica e collegamento pedociclabile Vismara-Foglia. «Siamo ben oltre i 90 chilometri di ciclabili - conclude Belloni - con questi progetti in arrivo andremo verso i 100».
Thomas Delbianco
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA