L'ORGANIZZAZIONE
PESARO Spiagge sicure e controlli anti Covid fra attività

Venerdì 11 Giugno 2021
L'ORGANIZZAZIONE
PESARO Spiagge sicure e controlli anti Covid fra attività serali e spazi pubblici: la vigilanza privata torna a presidiare l'arenile e le concessioni balneari, che scelgono di organizzare apericena ed eventi serali già dal prossimo weekend. Vigilantes in azione dal lungomare di viale Trieste agli stabilimenti di Sottomonte per garantire un accesso in sicurezza e controlli anti assembramento.
La security
Presenza rafforzata della security poi su viale Nazario Sauro a partire dal 21 giugno prossimo con l'abolizione del coprifuoco. La PJ investigazioni e Vigilar sono le agenzie, che in concerto con attività di pubblico esercizio e forze dell'ordine presidieranno locali, stabilimenti balneari e ingresso alle spiagge. Una decina già da subito gli uomini della PJ impegnati nei controlli della movida nei weekend. Non c'è ormai attività, che pur di restare nelle regole non faccia ricorso alle agenzie private per la security. Agenzie che però ancora attendono chiarimenti sui numeri dei flussi, che in occasione di una serata organizzata dalla cena al dopocena possono accedere alla concessione balneare, dal momento che non c'è ancora una norma che indichi esattamente numeri e flussi consentiti in spiaggia. Il rafforzamento: si dovrà attendere ancora una settimana prima di vedere un'azione di controllo più incisiva fra i locali di viale Nazario Sauro, piazzale D'Annunzio e l'ingresso agli stabilimenti.
La prova del nove
Il primo vero banco di prova sarà l'ultimo weekend di giugno quando si dirà definitivamente addio al coprifuoco. La situazione più critica, dove difficile è la gestione di centinaia di minorenni dall'ora dell'aperitivo a tarda sera, colpisce gli stabilimenti dal numero 24 al 31 da bagni Marevivo a spiaggia 27 e da bagni Mario fino al Lido Excelsior e alla spiaggia 31 di Bea Beach. «Dall'ultimo verbale che ha disposto la chiusura due settimane fa del Tzghené osserva Claudio Casoli gestore di spiaggia 27 con l'aiuto della vigilanza di cui alcuni operatori si sono dotati, la situazione sta tornando a un generale equilibrio. Ho inoltrato più volte segnalazioni alla Questura documentate anche da materiale fotografico con ragazzini già ubriachi in spiaggia o in strada dalle 18 del pomeriggio, per non parlare poi di quello che accade la sera anche ben oltre l'orario del coprifuoco. Dal 21 giugno in avanti il servizio di vigilanza privata sarà attivo dalle 22 della sera alle 3 del mattino». Già la polizia in borghese riferisce il vigilante che controlla quel tratto, interviene su nostra richiesta nel weekend confondendosi fra i ragazzi ed è proprio grazie alla presenza di poliziotti dotati di microcamere, che è stato possibile intervenire per la chiusura del locale a seguito della somministrazione di alcol ripetuta minori.
L'avvio
Nei weekend dopo il 21 giugno ai due agenti Vigilar in servizio si aggiungeranno altri due uomini della security PJ che avranno il compito di vigilare in strada fra il piazzale e l'ingresso agli arenili per vietare ai ragazzini di scendere nelle concessioni la notte, e contrastare episodi di vandalismi o risse. Con l'inaugurazione della cena con musica dal vivo a bagni Bibi dall'ora dell'aperitivo di sabato, si apre ufficialmente la movida estiva e lo stesso sul lungomare di viale Trieste. Locali come il Moloco, la Vela, bagni Bibi, Juri+ e Casa Fazi sono solo alcuni che si affideranno alla vigilanza in funzione anti assembramento.
Letizia Francesconi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA