L'EVENTO
PESARO Torna questa sera per San Lorenzo, Candele sotto le stelle,

Lunedì 10 Agosto 2020
L'EVENTO
PESARO Torna questa sera per San Lorenzo, Candele sotto le stelle, un'iniziativa ormai tradizionale dell'estate pesarese ma quest'anno in formato light e con regole rigide su fronte della sicurezza anti Covid. Addio dunque alle iconiche tavolate: se non si vuole rinunciare al piacere di cenare in spiaggia in compagnia occorrerà mantenere il distanziamento sociale di un metro, ed evitare gli assembramenti, per questo non ci saranno iniziative di intrattenimento e spettacoli, sarà permessa la musica fino all'una ma niente balli.
Questo è vietato, questo no
Non solo: dalle 18 all'una sarà obbligatoria la mascherina nelle zone dell'evento. Con l'ordinanza emessa ieri il sindaco Ricci e lo staff dell'iniziativa vogliono indirizzare a una serata in sicurezza, anche se molto dipenderà dal comportamento e dal senso di responsabilità di ognuno, siano i partecipanti famiglie, giovani e comitive. Ogni gestore degli stabilimenti balneari farà la propria parte ma per numeri di presenze consentite sull'arenile e al ristorante, ammettono, l'impatto è ben diverso. Da Gabicce a Fosso Sejore sono quasi 9 i km di arenile interessati: dalla spiaggia libera agli arenili in concessione, nessuna tavolata nel rispetto delle regole dell'emergenza Covid, ma ci saranno cene a tema dividendosi fra lo spazio del ristorante e la battigia. L'ordinanza: il documento indica il distanziamento al tavolo, l'uso della mascherina sul lungomare e nei luoghi di ritrovo e niente ballo. «Invito tutti, giovani compresi osserva il sindaco Ricci - a portare con sé la mascherina e indossarla in tutti quei casi in cui ci si può ritrovare più vicini, al bar piuttosto che all'ingresso di locali e stabilimenti, dove non può essere garantito il normale distanziamento. Resta l'obbligo per gestori e fruitori della giusta distanza a tavola fra una persona all'altra. Si è discusso anche sul nodo musica, che com'è noto può essere di accompagnamento e intrattenimento della cena. Di qui la decisione di uniformare l'orario per tutti, dalla Baia a Levante e Sottomonte con intrattenimento musicale anche con dj, proprio come alcuni stabilimenti propongono, solo fino all'una di notte e solo per un pubblico che dovrà rimanere al proprio tavolo».
Le sanzioni
La stessa ordinanza prevede anche l'obbligo della mascherina dalle 18 fino all'una in tutte le aree della zona mare e di ingresso fra ristoranti, bar, locali e stabilimenti. Si ricorda che in caso di mancato rispetto dell'ordinanza sarà applicata una sanzione dai 400 ai 3 mila euro. In occasione dell'evento, rigorosamente tutti vestiti di bianco, sarà anche implementato il servizio bus navetta da e per la zona mare, con la linea Mare-notturna e la prima partenza alle 19.30 da Baia Flaminia, successivamente ogni 15 minuti per viale Trento-Trieste, e zona Porto. Quest'anno certo l'adesione non è stata corale fra i singoli gestori degli stabilimenti, preoccupati nel dover riprendere troppo spesso i propri clienti e i turisti per il mancato rispetto delle normali regole, sia al ristorante che in spiaggia. Per tutti arriva l'appello di Gianni Angeloni, gestore di bagni Bibi.
La responsabilità
«Noi abbiamo fatto il possibile dal ristorante in sé alla battigia per organizzare una cena in tranquillità e sicurezza, senza far mancare qualità e atmosfera, ora spetta ai nostri clienti. Ci aspettiamo senso di responsabilità e non solo fra giovani ma anche fra coppie e adulti. Significa che i posti seduti, sono già distanziati ma è da evitare fare gruppetti anche per un saluto o uno scambio di battute, magari fra un tavolo e l'altro, così come la mascherina va tenuta spostandosi al bar o nei luoghi dove si resta più vicini. Come la maggior parte dei colleghi balneari tanto a Sottomonte quanto a Levante e Baia Flaminia, ci si organizza con alcuni tavoli, quattro o cinque in battigia, distanziati per due posti o quattro. Un po' ovunque, questo il sentore generale fra i colleghi, le prenotazioni sono arrivate solo last minute». Il litorale sarà illuminato da oltre 15 quintali di fiammelle fornite in kit ai bagnini da Comune di Pesaro e Pro Loco di Candelara. Spettacoli di luce anche in acqua, dove verranno posizionate circa 1200 candele, distanziate di circa sette metri l'una dall'altra.
Letizia Francesconi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA