Il museo Benelli elemento chiave di riqualificazione

Domenica 14 Luglio 2019
IL CASO
PESARO L'altro centro commerciale naturale, è senza dubbio il centro direzionale Benelli con la sua grande piazza ricoperta, i negozi che vi insistono e l'ampio parcheggio di cui è dotato. Senza dimenticare poi il suo collegamento diretto con il centro storico.
Qualcosa sembra che si stia muovendo anche fra i condomini del Centro direzionale. Due i fronti aperti: innanzitutto l'ampliamento del museo Tonino Benelli con la sua valorizzazione e in seconda battuta la messa in sicurezza strutturale delle facciate dello stesso centro e di parte della copertura del complesso, ormai vetusto e danneggiato in alcune porzioni. Basta attraversare la grande piazza o i corridoio per vedere come lo stato di degrado sia in continuo avanzamento. «Prima di pensare a organizzare sinergie fra le attività - spiega il consigliere comunale Luca Pandolfi - c'è la necessità di sistemare la vecchia struttura, dove proprio come in Galleria Roma, le infiltrazioni d'acqua hanno danneggiato la galleria interna. Dopo le ultime assemblee condominiali dei giorni scorsi, sono state affidate formalmente a due studi professionali esterni le verifiche strutturali, alcuni sopralluoghi sono già in corso e riguardano soprattutto le facciate e la copertura. Tutta la struttura è sotto la lente d'ingrandimento. Solo dall'esito delle verifiche, si potrà formulare il tipo d'intervento di manutenzione straordinaria più adeguato a carico del condominio, per mettere mano ad alcune criticità che da tempo sono state sollevate da condomini e commercianti all'interno della galleria». Dunque ciò che si chiede è innanzitutto un intervento di recupero e di messa in sicurezza chiaramente necessario prima di pensare a qualsiasi iniziativa che coinvolga i commercianti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA