Fiera di San Nicola il semaforo è green: tradizione al sicuro

Sabato 4 Settembre 2021

LA KERMESSE
PESARO Ritorna alla tradizione e alle origini l'edizione 2021 della Fiera di San Nicola nel weekend dal 10 al 12 settembre. Prima edizione, dopo un anno di stop nella prima emergenza e ora l'evento è rimodulato nel rispetto delle nuove regole anti-Covid e con Green pass. Partecipare per ambulanti, pesaresi e visitatori non significherà solo esibire la carta verde nei varchi di accesso, ma tutto l'apparato della sicurezza nel perimetro della Fiera è stato potenziato. Meno ambulanti sì, ma il servizio comunale Attività Economiche anticipa un prossimo evento interamente dedicato agli hobbisti, esclusi da questa edizione.
Previste barriere anti-terrorismo
Anche la disposizione delle bancarelle è stata rivista nelle vie parallele del lungomare, e tutto per recuperare spazio, evitare assembramenti e rendere il percorso più fluido. Al trinom io che da sempre caratterizza la Fiera qualità, tradizione e innovazione, quest'anno si aggiunge l'elemento sicurezza con Stewart privati a controllare ingressi e percorso fra i banchi e la passeggiata lungo viale Trieste. Ecco le novità, presentate dall'assessore alle Attività Economiche Francesca Frenquellucci e dall'organizzatore Pesaro Parcheggi con il presidente Antonello Delle Noci e il referente Michel Bezziccheri. A coordinare invece la macchina della sicurezza in concerto con polizia municipale e forze dell'ordine è l'assessore Riccardo Pozzi. Rispetto alle precedenti edizioni oltre alle misure anti assembramento, su input di Prefettura e Questura, nel percorso saranno introdotte come deterrente barriere anti-terrorismo, visto lo scenario complesso che si sta delineando anche sul fronte della politica estera. Sarà come sempre un evento per tutti i gusti e tutte le età da vivere in sicurezza, commenta anche il sindaco Matteo Ricci. «Inevitabile la decisione di ridurre le aree espositive entrano nel merito Frenquellucci e Bezziccheri - rispetto ai 700 posteggi standard saranno 450 gli espositori partecipanti, alcuni stand e settori merceologici sono stati esclusi da questa edizione. Una scelta obbligata per mantenere il giusto distanziamento fra i banchi e le altre attività lungo viale Trieste. Si è data priorità alle 373 concessioni ambulanti provenienti dal territorio e da fuori regione con permessi decennali mentre su 100 posteggi liberi per hobbisti o altre categorie, 45 sono stati quelli rilasciati. L'ingresso alla Fiera parte da viale Trieste-viale Mascagni per terminare all'imbocco di via Paterni, lato sud del lungomare».
Attrattive e viabilità
Le vie interessate sono viale Trieste, viale Trento, piazza D'Annunzio, viale Verdi, viale della Repubblica, viale Marconi e via Paterni. Spazio anche ai prodotti tipici regionali con 10 produttori marchigiani e altri provenienti da altre regioni, posizionati in piazzale della Libertà. Previsti punti di sosta e ristoro nei giardini di viale Zara e in piazzale D'Annunzio. Confermata la via dell'artigianato, con 23 espositori su via Da Vinci. «In accordo con la polizia locale precisa l'assessore Frenquellucci fra le novità, bancarelle arretrate fra via Gorizia e via Paterni, per lasciare libero l'accesso al parcheggio di Villa Marina. Più in generale per evitare il formarsi di assembramenti fra ambulanti e altre attività, su tutte le vie della manifestazione ad eccezione di viale della Repubblica, gli espositori saranno disposti solo su un lato. Saltano invece questa edizione gli hobbisti della tradizionale via dei mestieri, strada dei sapori e artigianato artistico. Resta invece lo spazio bimbi e famiglie ma in una location più adeguata rispettando il distanziamento, nei giardini di piazzale delle Libertà».
I parcheggi
Due gli spazi parcheggio riservati alla Fiera, Villa Marina con 160 posti gratuiti con accesso su viale Gorizia e il Curvone a pagamento per 325 posti auto e con ingresso da viale dei Partigiani e infine gli stalli a pagamento in via Marsala per 40 posti alle 7.30 all'una di notte. Durante la tre giorni di Fiera sarà potenziato il servizio bus navetta gratuito dal parcheggio San Decenzio (venerdì, sabato e domenica, dalle 16 alle 23 ogni 15 minuti e con una capacità di carico nel rispetto delle regole all'80 per cento della capienza). Sarà invece chiusa al traffico (eccetto residenti) viale Battisti, per evitare congestionamenti e flussi di traffico adiacenti con l'area espositiva.
Letizia Francesconi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA