È il giorno del Giro, che festa ma la viabilità sarà a ostacoli

Sabato 18 Maggio 2019
L'EVENTO
PESARO Il giorno rosa è arrivato. Il Giro d'Italia attraverserà oggi buona parte della provincia, concludendo il percorso nel capoluogo. La carovana si porterà dietro il suo carico di agonismo sportivo, colori, spot promozionale per il territorio. Ma anche i divieti, le chiusure alla circolazione, e i conseguenti disagi al traffico. Una gara che oltretutto potrebbe essere caratterizzata dalla pioggia. I corridori questa mattina partiranno da Tortoreto Lido. Dopo 138 chilometri, a San Costanzo l'ingresso nel Pesarese per proseguire verso Calcinelli, Saltara, Mombaroccio.
I passaggi
E intorno alle 15,30 raggiungeranno Santa Maria dell'Arzilla. Poi l'abitato di Candelara (15.40), Santa Veneranda (15.45), strada delle Regioni (15.50 all'altezza di Villa Fastiggi), Chiusa di Ginestreto e Borgo Santa Maria (dalle 15.55) Da Borgo Santa Maria proseguiranno per Monteluro, Gradara e Gabicce Mare, per poi rientrare verso Pesaro sulla strada Panoramica del San Bartolo e transiteranno a Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Santa Marina (tra le 16.30 e le 16.50) per arrivare a Pesaro, con traguardo in viale della Repubblica, alle 17 circa. La sospensione della circolazione va calcolata da circa un'ora e mezza prima degli orari di passaggio, con l'arrivo della carovana pubblicitaria che precede il Giro, e fino almeno mezz'ora dopo, tenendo conto della velocità variabile dei corridori e di tutti i veicoli al seguito (ammiraglie, stampa, scorta). Da ieri pomeriggio la Statale 16 è bloccata, nel tratto tra viale della Repubblica e via Raffaello Sanzio, per la collocazione degli automezzi della produzione Tv, e dall'altezza di viale Piave fino a viale della Repubblica.
I consigli
Gli organizzatori consigliano agli automobilisti di svoltare, da un lato verso la Bettola, salendo così sull'Ardizio per poi collegarsi alla zona di via Lombroso e dell'interquartieri, mentre per chi proviene da nord, svoltare in via Milano, oppure, dopo Vismara e Cattabrighe, nella bretella di Santa Maria delle Fabbrecce. Per gli allestimenti e per garantire la sicurezza di spettatori, addetti ai lavori e atleti, ci saranno chiusure e deviazioni della circolazione, divieti di sosta che interessano soprattutto le vie nel rettangolo compreso tra: viale Trieste, vie Pola e Verdi, viale della Vittoria, largo Moro, via Marsala, via Don Minzoni e parte di via Rossini. Oggi dalle 18 e fino alle 24, sarà vietata la sosta in Largo Aldo Moro, viali Repubblica, Trieste (da via Pola a piazzale D'Annunzio), Marconi, Fiume, Trento (nei tratti indicati dalla segnaletica), Battisti (nei tratti indicati dalla segnaletica). Gli altri divieti di sosta partiranno dalle 7 ed interesseranno di nuovo viale Trento e Battisti, dove rimarranno a disposizione per la sosta solo alcuni tratti e poi viale Zara interamente, e buona parte delle vie da Vinci, Alighieri, Lanfranco, Vaccai, Sanzio e Buonarroti.
La sicurezza
La polizia locale informa che saranno riservati spazi ai veicoli al servizio di persone invalide in viale Battisti nel tratto tra via Buonarroti e Sanzio solo lato mare. Per motivi di sicurezza inoltre è invece stato necessario vietare la circolazione anche per i residenti nella fascia oraria 16.30-18.30. Saranno interessate le vie da Vinci, Alighieri, Zara, Lanfranco, Vaccai, Sanzio, Buonarroti e parti di viale Battisti e Trento, tra viale Verdi e Pola. L'accesso al pubblico nella zona vicino all'arrivo sarà consentito solo nei varchi: per il marciapiede di Largo Aldo Moro, lato Fano nel varco che si trova in via Don Minzoni; per il marciapiede di viale della Repubblica lato Fano nei varchi di viale Battisti e viale Trieste.
Thomas Delbianco
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA