Piace la Macerata dell'arte e il centro registra il pieno

Martedì 23 Aprile 2019
IL TURISMO
MACERATA È considerato la prova generale dell'annata turistica e Macerata l'ha sostanzialmente superata. Il ponte di Pasqua ha fatto registrare, infatti buone presenze per le vacanze pasquali e gli operatori turistici si sono mostrati piuttosto soddisfatti: Si tratta naturalmente di primi dati provvisori, che però confermano una tendenza. Mete dei visitatori soprattutto i musei e la biblioteca che hanno ottenuto un generale apprezzamento. Qualche appunto, invece, al panorama dei servizi: pochi i ristoranti e i locali aperti in giornate naturalmente vocate al turismo nelle città d'arte è stato il commento di più di un visitatore. Ma questo è un ritornello che da sempre si presenta a Macerata in queste occasioni.
Le escursioni
In questi giorni, confermano gli addetti all'accoglienza a Palazzo Buonaccorsi c'è stato un buon andamento delle visite guidate. Molti maceratesi hanno acquistato la card MCcult, che permette di visitare gratuitamente Palazzo Buonaccorsi, Palazzo Ricci e lo Sferisterio e avere anche delle offerte e degli sconti. Anche se i dati definitivi usciranno tra qualche giorno, è possibile confermare che le presenze turistiche stanno registrando un buon andamento.
Le provenienze
Da Bologna ad Udine, fino alla Puglia: Macerata è stata meta non solo di visitatori di tour organizzati ma anche di chi è partito in proprio alla scoperta di terre mai visitate. «Siamo arrivati in camper raccontano Gabriele Cian Seren, 54 anni, di Bologna e la moglie Rita Casillo, 56 anni, e stiamo girando le Marche. Siamo arrivati venerdì sera e abbiamo visitato la anche la costa ascolana. Le Marche ci hanno colpito molto per la loro tranquillità e il cibo genuino, squisite le olive all'ascolana. Giriamo senza avere dei programmi particolari e pensiamo di rientrare a casa in serata». Da nord a sud, è trasversale l'apprezzamento della città e delle iniziative proposte: «Sono arrivato il Venerdì Santo insieme a mia moglie racconta Luigi Gentile, 59 anni, di Bisceglie, dipendente di un'azienda di telecomunicazioni e abbiamo girato diversi comuni marchigiani come Fiastra, Loreto, Recanati e Ascoli Piceno. Sono stupito dalla buona qualità della vita, dal buon cibo e dalle stupende persone che ho incontrato. Avevo già visitato altri comuni conclude il signor Gentile come Pesaro e le Grotte di Frasassi: questa volta io e mia moglie abbiamo scelto di visitare anche la zona di Macerata e nel pomeriggio andremo a Tolentino». «Siamo arrivati dalla provincia di Udine e ci siamo innamorati di questo gioiello di città - affermano Paolo Cedaro, 64 anni, e sua moglie Rita Moretti tra il mare e la montagna. Soggiorniamo in un B&B di Montecassiano e abbiamo deciso di visitare i dintorni senza una guida. È la prima volta che veniamo a Macerata e ci piace molto. Abbiamo visitato Recanati, Loreto e Montelupone e abbiamo scoperto dei borghi molto caratteristici e dove si può mangiare a prezzi ragionevoli».
L'ambiente
«Visiteremo anche Fiastra e Tolentino concludono i coniugi - muovendoci con la nostra auto: ci piace organizzarci da soli e scoprire questa regione poco conosciuta ma che è da apprezzare sia per i bellissimi paesaggi sia per la gente ospitale». C'è soddisfazione anche tra i ristoratori del centro storico.
Gli operatori
«Abbiamo visto un buon movimento di persone e di turisti durante queste festività afferma Stefano Giuliano, cuoco del Centrale.eat grazie anche al tempo che è stato clemente: non c'è stato il pienone ma abbiamo visto tanti turisti dal nord Italia. Tanti i gruppi organizzati e le persone che ci hanno raccontato di aver partecipato alle visite guidate. I piatti maggiormente richiesti sono quelli della tradizione come i maccheroncini di Campofilone e l'agnello». Naturalmente ora si attendono conferme dai prossimi ponti. Domani, il 25 aprile e il primo maggio sarà possibile partecipare a delle visite guidate a Palazzo Ricci; inoltre, chi vorrà potrà partecipare al City Tour che coinvolge Palazzo Ricci, le sale antiche della Biblioteca comunale e la torre dell'orologio. Infine, domenica prossima sarà possibile scoprire le meraviglie della Galleria dell'Eneide di Palazzo Buonaccorsi con una visita guidata particolare, dove i turisti potranno scoprire i dettagli delle Nozze di Bacco e Arianna distesi sul pavimento e guidati da una voce narrante.
Maria Alessandra Pallotta
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA