Parte il cantiere sul viale abbattuti i primi alberi

Domenica 10 Novembre 2019
I LAVORI
MACERATA Tra qualche mugugno e protesta il cantiere di viale Martiri della Libertà va avanti. La perdita, momentanea, di posti di sosta auto crea difficoltà a residenti e cittadini che abitualmente utilizzavano i parcheggi sui due lati della carreggiata. Ma ciò che ha più sollevato dibattito tra i maceratesi in questi giorni è l'abbattimento dei pini che è iniziato questa settimana, alberi che a causa delle loro radici avrebbero rovinato nuovamente la superficie lastricata che sarà realizzata nel nuovo progetto di restyling della via.
La scelta
La scelta di rimuovere una trentina di pini e lasciare spazio ai tigli, pure presenti lungo il viale, è arrivata a seguito di uno studio dell'ufficio tecnico comunale, con tanto di consultazione di un agronomo e del tavolo con tre associazioni ambientaliste come Aiace, Legambiente e Gruca che hanno dato il loro parere favorevole a questo piano. Diversa la situazione dei pini che sono all'interno del campo sportivo della Vittoria, che non verranno toccati. Sulla nuova sistemazione di viale Martiri della Libertà l'amministrazione comunale, a seguito del tavolo tecnico creato che ha dibattuto anche la questione paesaggistica, ha ribadito in tutte le sedi che i pini sono arrivati successivamente alla costruzione di questo viale, in origine non c'erano, quindi anche il paesaggio viene preservato con la decisione di abbattere queste piante. «Le prestazioni ambientali della zona non diminuiranno, anzi miglioreranno. ha tenuto a ribadire l'assessore all'Ambiente, Mario Iesari- Da una parte l'assorbimento della co2 sarà compensata con gli 800 nuovi alberi che saranno piantati al Sasso d'Italia a fronte delle poche decine tagliate lungo il viale. Lo stesso vale per l'aspetto dell'ombreggiatura. Il sistema di tigli occuperà lo spazio lasciato dai pini, alcuni dei quali già secchi, e non ci saranno perdite di funzionalità».
L'intervento
L'intervento di restyling, che è eseguito dalla ditta Edil Bianchi aggiudicataria dei lavori, iniziato questa settimana avrà una durata di 6 mesi. Il progetto esecutivo dell'opera, approvato dalla giunta lo scorso mese di maggio per un costo complessivo pari a 1,2 milioni di euro, prevede la riqualificazione della pavimentazione e il ridisegno degli spazi delle aree pedonali con l'ampliamento del marciapiede esistente nel tratto antistante Villa Cola utilizzando per il rivestimento pietra arenaria e per i cordoli il travertino, la realizzazione di un sistema di illuminazione per le aree pedonali e l'installazione di elementi di arredo urbano nel tratto del viale davanti al campo della Vittoria e agli esercizi commerciali del primo tratto della strada. Comprende poi il miglioramento dell'accessibilità e della sicurezza degli attraversamenti pedonali, una nuova sistemazione per le fermate del trasporto pubblico urbano e per il percorso pedonale di connessione con viale Carradori.
L'operazione
L'eliminazione dei pini comporterà anche avere più posti auto lungo viale Martiri della Libertà che passeranno dagli attuali 100 a 130. L'operazione di restyling restituirà alla città un viale completamente nuovo, più funzionale e luminoso, andrà ad aggiungersi alla riqualificazione già eseguita in viale Indipendenza, arricchita anche dalla riapertura del parco di Villa Lauri e completerà l'elegante immagine del Monumento ai Caduti oggetto di un recente intervento di light design. La sua valorizzazione, infine, sarà completata dal recupero dello storico stadio della Vittoria che, grazie al progetto di rigenerazione finanziato con 1.900.000 euro nell'ambito del fondo Sport e Periferie, ritornerà a mostrare la sua straordinaria bellezza architettonica Oltre ai lavori che riguarderanno l'impianto sportivo vero e proprio è previsto anche il potenziamento dell'offerta strutturale organizzando all'interno del parco dello stadio, lungo tutto il perimetro, anche un percorso verde.
La rigenerazione
La rigenerazione totale della zona, compresi quindi i lavori già eseguiti in viale Indipendenza, Colleverde, Sasso d'Italia, parco urbano di Villa Lauri, case di terra di borgo Ficana e l'illuminazione del Monumento ai Caduti, a cui vanno ad aggiungersi quelli di viale Martiri della Libertà e dello stadio della Vittoria, equivale a un investimento di 6.400.000 euro. «Il costante impegno dell'amministrazione comunale e la prioritaria attenzione verso la manutenzione dei beni comuni e verso la sicurezza stradale ha detto l'assessore ai Lavori pubblici, Narciso Ricotta- proseguono ora con viale Martiri della Libertà che, all'atto pratico, si inserisce all'interno di un'azione di miglioramento di un intero quartiere cittadino attraverso interventi plurimi e sistematici».
Mauro Giustozzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA