Nuovo punto tamponi «Il servizio in via Pace siamo pronti a partire»

Martedì 18 Gennaio 2022

L'EPIDEMIA
MACERATA Dopo quattro mesi di polemiche anche aspre, ieri il Comune ha reso noto che l'Apm è riuscita a trovare una soluzione per l'esecuzione dei tamponi in una delle tre farmacie di cui dispone. A partire da domani sarà operativo un nuovo punto tamponi a Macerata, nei locali adiacenti la Farmacia Comunale 3, in via Pace 5/A. Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra Apm, Ircr e Comune di Macerata.
La visita
Ieri mattina, il sindaco Sandro Parcaroli, ha effettuato un sopralluogo in loco prima dell'apertura del nuovo punto tamponi. Presenti anche gli assessori Francesca D'Alessandro, Oriana Piccioni, Laura Laviano e Paolo Renna, il presidente Apm Gianluca Micucci Cecchi e il consigliere Claudio Gigli, il presidente dell'Ircr Giuliano Centioni e il direttore Francesco Prioglio e il consigliere comunale delegato alla Sanità del Comune, il dottor Giordano Ripa. «Ringraziamo Apm e Ircr per aver collaborato in maniera concreta; anche in questo caso, come amministrazione, dimostriamo di dare risposte fattive alla cittadinanza ha commentato il sindaco Sandro Parcaroli -. Nel locale di via Pace l'utenza avrà a disposizione spazi molto ampi dove effettuare i tamponi antigenici. Nonostante sia già attiva la convenzione con l'Avis di Macerata, siamo a lavoro per implementare il servizio anche in altre farmacie comunali tenuto conto della sempre maggiore richiesta di effettuare tamponi rapidi antigenici da parte della comunità».
Il punto
Il nuovo punto tamponi di via Pace sarà operativo a partire da domani, mercoledì 19 gennaio, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 fino alle 20 mentre il sabato dalle 8.30 alle 12.30. Non è necessaria la prenotazione. Per gli adulti il prezzo del tampone è di 15 euro mentre per i minori di 7 euro. Tampone gratuito invece per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con ricetta elettronica. Si chiude dunque positivamente la questione sollevata nell'ottobre scorso con una interrogazione in Consiglio comunale dal capogruppo Democrat Narciso Ricotta che appunto chiedeva come mai l'Apm non fornisse quel tipo di servizio ai cittadini maceratesi. Ci è voluto del tempo, appunto diversi mesi, e visto che l'epidemia non è scomparsa si è deciso di agire. Il commento dell'esponente democrat Narciso Ricotta: «Questa è una buona iniziativa, in collaborazione con l'Ircr. Ciò non toglie che la scelta arrivi in gravissimo ritardo ed è incompleta perché le farmacie comunali sono tre. Tutti, anche le parafarmacie con una serie di ricorsi legali, chiedono di poter fare questo servizio e il Comune ancora traccheggia, la mozione approvata impegnava ad effettuare vaccini e tamponi in tutte e tre le sedi disponibili diminuendo i disagi per la popolazione».
Il servizio
Sempre in tema di tamponi si allarga intanto la collaborazione tra la Contram ed il gruppo Kos. E' stato attivato a Macerata un nuovo bus tamponi nel parcheggio della Casa di Cura Villalba in via Roma. Il bus è operativo da oggi anche nei giorni festivi per la esecuzione di tamponi sia rapidi che molecolari. Il nuovo bus, che consente una attesa in auto, va ad aggiungersi ai due bus già operativi nel piazzale dello Stadio a Civitanova ed in via Cassiano da Fabriano a Macerata, nell'ambito della collaborazione tra la Contram ed i laboratori analisi del gruppo Kos (Villa dei Pini, Santo Stefano, Salus Villalba).
Luca Patrassi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA