MARCO CALDARELLI

Giovedì 23 Settembre 2021

Il Comune di Macerata ha quasi 360 dipendenti. L'ente si sta preparando per predisporre controlli continui sulle certificazioni, al momento senza particolari problematiche emerse dopo le ultime novità contenute nel decreto. Perlomeno secondo l'assessore ai servizi amministrativi, con delega al personale comunale, Marco Caldarelli.
Assessore, cosa cambia con l'ultima novità che cancella la parola sospensione dal decreto sostituendola di fatto con assenza ingiustificata per chi non è in possesso di Green pass?
«Stiamo valutando in questi giorni le varie normative in merito e sostanzialmente questo cambiamento non porta particolari novità dal punto di vista pratico all'obbligo di Green pass».
Qualora ci fossero dipendenti comunali che si opponessero a questa misura, cosa accadrà?
«Al momento abbiamo comunicato a tutti i dipendenti questa novità dell'obbligo, molti ovviamente già ne erano a conoscenza da altri canali. Non abbiamo percepito ostacoli o proteste, ma allo stesso tempo come Comune non disponiamo di una statistica su chi è in possesso del Green pass, quindi non abbiamo un quadro preciso della situazione. Tuttavia qualora ci fossero problemi su posizioni radicalmente contrarie al Green pass valuteremo caso per caso, procedendo con cautela. Se in posizioni chiave avremo delle persone assenti, procederemo magari con delle sostituzioni nel breve termine per non danneggiare la macchina amministrativa».
La ritiene una decisione giusta quella dell'obbligo del Green pass?
«Come Comune e come assessore prendiamo atto di questa decisione e ci affidiamo a chi ha competenza per decidere in questo campo. Un'emergenza come questa richiede uno sforzo da parte di tutte le parti chiamate in causa».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA