MACERATA La neve è caduta copiosa, dalla tarda serata di venerdì sino

Domenica 14 Febbraio 2021
MACERATA La neve è caduta copiosa, dalla tarda serata di venerdì sino al mattino di ieri, con una ripresa delle precipitazioni nevose in serata, in tutta la zona montana dell'entroterra maceratese, sopra i villaggi Sae che ospitano gli sfollati dal terremoto del 2016. Una neve pesante che a volte ha costretto i residenti ad armarsi di pala per togliere quella caduta in eccesso, ma almeno per gran parte della giornata di ieri, non ha causato criticità particolari. A Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera il manto nevoso ha raggiunto circa una quindicina di centimetri, stesso livello a Camerino e Muccia. Nelle aree Sae i diversi comuni hanno fatto transitare mezzi spazzaneve sin dall'inizio della mattinata, lievi criticità si sono registrate al mattino presto, quando una bufera di neve ha interessato la zona di Bolognola, ma tutto è rientrato alla normalità, con l'attenuarsi dei fenomeni nevosi. Quello che preoccupa nei prossimi due giorni è il freddo intenso, che si prevede a causa del Burian. A Bolognola ad esempio sono previsti nella notte tra stasera e domani e tra quella compresa tra lunedì e martedì, punte di freddo pari a meno dodici gradi, che ad Ussita dovrebbe toccare i meno 8 stanotte ed i meno tredici nella notte tra lunedì e martedì. Il rischio è che si gelino le tubature e che la gente rimanga senza acqua calda.
m. o.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA