La rata del mutuo diventa più leggera il Comune respira

Sabato 9 Novembre 2019
LA VICENDA
MACERATA Ridotta la rata semestrale di 34.606 euro a carico del Comune per l'accollo del mutuo residuo stipulato tra la Banca della Provincia di Macerata e la S.S. Maceratese srl: il Comune ha chiesto ed ottenuto un taglio del tasso di interesse. Lo scorso anno era stato approvato dal Comune lo schema di scrittura privata per l'accollo del residuo prestito chirografario tra Banca della Provincia di Macerate e S.S. Maceratese srl , poi più di recente, al fine di ridurre la rata a carico del Comune, è stato richiesto all'Istituto di credito una revisione del tasso di interesse applicato, nonché una rimodulazione delle scadenze delle rate di pagamento. Infine l'intesa sancita da una determina del dirigente comunale Simone Ciattaglia che ufficializza il via libera una volta preso atto della proposta da parte della Banca della Provincia di Macerata di un tasso di interesse pari a 5% fisso contro il precedente tasso pari al 6,15% fisso, preso atto del nuovo piano di ammortamento modificato a seguito del nuovo tasso proposto dalla Banca della Provincia di Macerata e allegato al presente atto quale parte integrante, dal quale si evince un abbassamento della rata a 32.507 euro semestrale, contro la precedente rata di 34.606 euro con un risparmio di 4.197 euro annuali. Dunque una rimodulazione che permette al Comune di Macerata di liberare e destinare altrove risorse per alcune migliaia di euro all'anno derivanti appunto dal risparmio legato al residuo del mutuo di qualche tempo addietro legato alle vicende della società sportiva Maceratese srl.
l. pat.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA