IL PROGETTO
MACERATA All'inizio dell'estate piazza della Libertà avrà

Sabato 23 Maggio 2020
IL PROGETTO
MACERATA All'inizio dell'estate piazza della Libertà avrà una nuova illuminazione artistica che valorizzerà i palazzi storici che la circondano. Operai al lavoro da qualche giorno su Palazzo del Governo e palazzo municipale per installare la nuova illuminazione che fa parte del progetto artistico di light design, firmato dall'Accademia di Belle Arti, che riguarda la riqualificazione dei beni culturali storico-architettonici maceratesi.
Le opere
«Dopo la nuova illuminazione del Monumento ai Caduti e quella di arena Sferisterio, piazza Nazario Sauro e Porta Mercato - esordisce l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Narciso Ricotta - questo è il terzo step che interessa piazza della Libertà e regalerà un'immagine rigenerata del cuore pulsante del centro storico. La luce, strategicamente studiata sulla molteplicità delle esigenze reali, asseconderà il gusto estetico e creerà un nuovo linguaggio in grado di comunicare emozioni e suggestioni ai cittadini, ai visitatori, a tutti coloro che per più ragioni vivono la città. Nell'impegno amministrativo è un traguardo importante vedere che i luoghi caratteristici, i palazzi storici e i monumenti simbolo di Macerata possono oggi assumere un volto nuovo e attrattivo, conservando la stessa splendida fisionomia del passato». Inizialmente l'illuminazione della piazza principale del capoluogo era stata annunciata per il periodo natalizio: tempistica che si è allungata ulteriormente poi a causa dell'emergenza sanitaria portata dal Covid 19. Un intervento che contribuirà al rilancio del centro, in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria.
L'intervento
I tecnici hanno iniziato l'installazione che, partita dal palazzo municipale e da quello Governo, sede di prefettura e questura, coinvolgerà poi Loggia dei Mercanti, chiesa di San Paolo, piaggia dell'Università, teatro Lauro Rossi, Torre civica, Palazzo Amici e Palazzo Rotale. «L'impegno di spesa per il Comune per l'intervento in piazza della Libertà è di 240 mila euro prosegue Ricotta - e fa parte di un progetto nato grazie alla stipula della convenzione tra il Comune e l'Accademia di Belle Arti che ha redatto il piano Light design strategy, finalizzato a una reciproca collaborazione per il progetto di riqualificazione che rientra in quanto previsto dalla strategia di sviluppo urbano sostenibile di Macerata, in particolare nel quadro degli interventi di illuminazione per l'efficientamento e la riqualificazione del paesaggio urbano. Partecipano anche partner prestigiosi come la società Atlantico e iGuzzini. Questo è un esempio virtuoso di ciò che spesso diciamo: valorizzare l'istituzione culturale della città come l'Accademia, i giovani che escono da lì, con le eccellenze imprenditoriali del territorio». In una fase successiva oggetto di nuova illuminazione saranno piazza Garibaldi, piazza Annessione, corso Garibaldi con particolare attenzione all'emiciclo Torri e a palazzo Cioci, vicolo Consalvi, la cinta muraria con Porta Montana, Porta San Giuliano e i bastioni residui.
Mauro Giustozzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA