SANT'ELPIDIO A MARE Novità anche per le scuole. Il sindaco di Sant'Elpidio

Lunedì 8 Marzo 2021
SANT'ELPIDIO A MARE Novità anche per le scuole. Il sindaco di Sant'Elpidio a Mare Alessio Terrenzi (nella foto) ha scelto la strada della massima prudenza, anche se la situazione in paese, a livello di contagi, non risulta al momento particolarmente critica. Chiede comprensione e collaborazione, il primo cittadino, che da oggi, e per le prossime due settimane, chiude tutte le scuole, eccetto la primaria. Si fermano asilo nido, scuola infanzia, ma restano sbarrati anche parchi, giardini e piastre polivalenti, impianti sportivi sia all'aperto che al chiuso, centri anziani e di aggregazione giovanile, servizi di aiuto compiti, ludoteche, centri sociali e ricreativi. «Le ultime evidenze rilevano alta percentuale di casi Covid riconducibili alle nuove varianti, particolarmente contagiose ed aggressive nelle persone più giovani; i bambini della fascia d'età 0-6 anni, non essendo previsto l'obbligo di mascherine, sono più esposti all'infezione, malgrado il rispetto dei protocolli antiCovid. C'è bisogno della massima attenzione, iniziamo col proteggere i più piccoli, sperando di limitare in breve tempo la diffusione del virus. Agli alunni della scuola primaria resta l'uso esclusivo del trasporto scolastico, evitando qualsiasi forma di promiscuità. La dirigente dell'ISC di Sant'Elpidio a mare e il gestore degli asili nido, consentiranno, con propri atti, ai genitori di recarsi nei plessi dei servizi educativi per l'infanzia per ritirare il materiale dei loro figli e, eventualmente, disporranno la didattica a distanza». Per le aree verdi non delimitate, quindi impossibili da chiudere, Terrenzi si appella al buon senso. Una scelta inattesa che in poche ore ha scatenato critiche e interrogativi. «Comprendo le difficoltà organizzative conclude il sindaco ma chiedo un sacrificio per un tempo determinato».
Pierpaolo Pierleoni
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA