Rifiuti, troppi abbandoni selvaggi «Una vergogna vedere certe cose»

IL DECORO FERMO Sacchi e sacchettini. Scatoloni, bottiglie di birra, sfalci e rami secchi. Strabordano i cassonetti della raccolta differenziata. E intorno ai bidoni si formano piccole discariche a cielo aperto. D'estate, la costa fermana cambia aspetto. Se, da una parte, sdraio e ombrelloni colorano le spiagge, dall'altra, a pochi passi, regna il degrado. Tra le zone più colpite dall'abbandono selvaggio dei rifiuti c'è Lido Tre Archi, dove, da quando è arrivata la raccolta differenziata, d'estate la situazione è piuttosto critica. Il...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 23 Luglio 2019, 05:04 - Ultimo aggiornamento: 05:04