Lavori sui tetti delle scuole Al Fermano 300mila euro

Giovedì 16 Gennaio 2020
I CANTIERI
FERMO Poco meno di 300mila euro per rendere più sicure le scuole del Fermano. È stata pubblicata la graduatoria degli enti locali che beneficeranno dei contributi ministeriali per effettuare controlli su solai e controsoffitti degli edifici scolastici. Quaranta milioni in tutto, messi a disposizione dal Ministero dell'Istruzione e ripartiti tra Comuni, Province e Città metropolitane. Nel Fermano arriveranno 279mila euro: 189mila andranno a Fermo, Porto Sant'Elpidio, Grottazzolina, Amandola, Montegiorgio, Ponzano di Fermo, Monte Vidon Corrado e Monte Giberto e 90mila alla Provincia.
I numeri
Tra i Comuni, Fermo è quello che ha avuto più fondi: 77mila euro per la media Torre di Palme, l'infanzia Montone, San Salvatore, San Giuliano e San Claudio, l'infanzia e la primaria Molini, Ponte Ete, San Michele Lido e Capodarco, la primaria Sant'Andrea e Monaldi, ognuna finanziata per settemila euro. «Una gran bella soddisfazione perché, con un calcolo relativo agli abitanti, Fermo è, nel centro Italia, la città che ha avuto più scuole finanziate, il che sottolinea l'attenzione dell'azione amministrativa e del lavoro degli uffici», il commento del sindaco Paolo Calcinaro che fa sapere che «saranno verifiche moderne che verranno svolte durante l'estate, per non impattare sulla quotidianità del lavoro scolastico». Per non perdere i finanziamenti, infatti, i controlli dovranno essere eseguiti entro un anno. Un risultato, quello dei fondi in arrivo che, per il Comune, fa il paio con gli ultimi interventi finanziati dalla Giunta e relativi «al rinnovo di tutti gli infissi nella scuola media di Torre di Palme e al rifacimento con impermeabilizzazione del tetto di Lido San Tommaso».
L'attestazione
Soddisfazione arriva anche dall'assessore ai Lavori pubblici, Ingrid Luciani, che sottolinea la «nuova e importante attestazione dell'attenzione che, da sempre, come Amministrazione abbiamo rivolto all'edilizia scolastica» e «il lavoro propedeutico degli uffici comunali, portato avanti con studi concreti e certosini, visto l'obiettivo importante che ci si è posti». Rimaste fuori dal finanziamento la primaria e l'infanzia San Tommaso e Sapienza, l'infanzia Sant'Andrea, la media Capodarco e la primaria Tirassegno e San Claudio. Sei le scuole finanziate a Porto Sant'Elpidio (materna e primaria Rodari, Marconi, De Amicis, Mercantini e Montalcini), per 42mila euro totali. A bocca asciutta la media Galilei, la primaria Pennesi, San Filippo, la materna Peter Pan e la primaria Martiri della Resistenza. Ventimila euro i fondi a disposizione delle scuole di Montegiorgio, con il Comune che comparteciperà per seimila euro. Ad Amandola e Ponzano di Fermo arriveranno 14mila euro, a Grottazzolina, Monte Giberto e Monte Vidon Corrado settemila.
Gli esclusi
Non riceveranno fondi, invece, la primaria di Pedaso, l'infanzia di Petritoli e la materna di Monte Urano, per le quali i Comuni avevano chiesto settemila euro ciascuno. La seconda tranche di finanziamenti riguarda le Province. Quella di Fermo avrà a disposizione, nel complesso, 90mila euro per controllare controsoffitti e solai delle scuole superiori. Gli interventi finanziati dal Miur riguarderanno, a Fermo, il Conservatorio, il Liceo classico, Triennio, Biennio e Convitto dell'Iti, l'Ipsia e l'Itet, a Porto San Giorgio il Liceo artistico e a Sant'Elpidio a Mare il Tarantelli. Non sono state ammesse a finanziamento Meccanica del Montani e l'Itc di Amandola.
Francesca Pasquali
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA