Giro di vite sulla movida Più agenti sulla costa

Mercoledì 5 Agosto 2020
7Continua l'impegno della polizia provinciale anche sul fronte anti Covid. Come riferiamo nell'altra pagina, gli agenti, coordinati da Roberto Fausti, sono stati impegnati in tutto il territorio della provincia. Particolare attenzione è stata indirizzata, data la peculiarità della fase della ripartenza, agli avventori della movida per la verifica dell'osservanza delle misure di contenimento da rischio epidemiologico, che prevedono il distanziamento fisico, l'uso delle mascherine e il divieto di assembramento. L'impiego di pattuglie della polizia provinciale è stato previsto dalle disposizioni diramate dalla Prefettura di Fermo e dalle indicazioni della Questura. Desidero rivolgere un plauso sentito - sottolinea la presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola - agli agenti e al loro comandante che, sebbene con una dotazione organica fortemente limitata, si sono messi subito a disposizione per collaborare con polizia, carabinieri e guardia di finanza, ottenendo così un risultato già a oggi importante in termini di concorso al presidio del territorio. La polizia provinciale, anche durante la fase più acuta dell'epidemia, è stata impegnata su tutte le strade dei Comuni del territorio in una serie di controlli finalizzati al rispetto delle misure sanitarie adottate dal governo per il contenimento dell'emergenza. Gli agenti hanno effettuato pattugliamenti sia sulle principali arterie che sulle strade meno frequentate dei Comuni più piccoli, al fine di accertare che gli spostamenti avvenissero nel rispetto della legge e anche per far capire alle persone la necessità idi una corretta gestione della mobilità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA