C'è fame di alloggi Maxi investimenti per le nuove case

Giovedì 6 Maggio 2021
L'INIZIATIVA
FERMO Case popolari più efficienti e sicure. Riguarderà 661 appartamenti, divisi in 68 edifici, il mega-piano di efficientamento energetico e miglioramento sismico del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. Tutti quelli di proprietà dell'Erap Marche o che l'ente regionale gestisce per conto dei Comuni del Fermano. L'investimento fa leva sul Superbonus 110% e ammonta a poco meno di 24 milioni, di cui 6,920 destinati al capoluogo.
Gli stabili
Questa cifra prevista per Fermo per la manutenzione straordinaria e la ristrutturazione di 16 fabbricati con 195 alloggi, tra Santa Petronilla (complesso di via Graffigna), Girola e via Tiziano. Gli interventi saranno suddivisi in quattro lotti (Fermo; zona calzaturiera: 20 edifici con 212 alloggi, 7,650 milioni; entroterra: 19 edifici con 127 alloggi, 4,850 milioni; costa: 13 edifici con 127 alloggi, 4,570 milioni). Sottolinea «i notevoli benefici che l'iniziativa porterà agli inquilini dell'Erap, che, entro il 2022, vedranno i propri stabili migliorati sia sotto il profilo del decoro sia della sicurezza sismica sia dell'efficienza energetica, con importanti ricadute in termini di risparmio e conseguenti benefici ambientali ed economici», il consigliere dell'Erap del Fermano, Sandro Vallasciani. Mentre la casa diventa sempre più bene rifugio, s'infittisce la schiera di chi non riesce a sostenerne le spese.
Le graduatorie
Nei Comuni, s'allungano le liste delle graduatorie per gli alloggi popolari. Richieste a cui si riesce a rispondere solo in minima parte. Per questo motivo l'Erap corre ai ripari. A Porto Sant'Elpidio sarebbe questione di giorni l'avvio dei lavori per costruire una palazzina con 13 alloggi. Sarà realizzata in via Isola di Ponza e costerà 1,8 milioni. Dopo i cinque alloggi acquistati a Fermo e i tre a Ponzano di Fermo, per un milione di spesa, a breve sarà pubblicato un nuovo bando per l'acquisito di altri alloggi a Montegranaro, Monte Urano, Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare. Circa 1,1 milioni il costo dell'operazione: 500mila di fondi regionali e 600mila di fondi dell'Erap. Entro l'anno, infine, saranno recuperati una ventina di alloggi tra Montegranaro, Pedaso, Porto San Giorgio, Fermo, Amandola e Sant'Elpidio a Mare, per una spesa di 300mila euro. «Investimenti importanti sul nostro territorio spiega Vallasciani , capaci anche di coadiuvare un processo di ripresa economica necessario. L'auspicio è che le forze imprenditoriali marchigiane possano cogliere le diverse occasioni che si prospettano».
L'appello
Il Fermano impoverito dall'anno e mezzo di Covid chiede aiuto. Nel capoluogo, stanno per essere assegnati quattro alloggi sociali in via Graffigna. Ci andranno altrettante famiglie sotto sfratto. «Stiamo andando avanti su più fronti. Nell'ultima variazione di bilancio fa sapere il sindaco Paolo Calcinaro abbiamo previsto i fondi per rimettere a posto altre due abitazioni comunali abbandonate, per alloggi di emergenza sociale, una in via Tarunzio e una in via Osimo, e avviato le operazioni per il recupero, con i fondi sisma, di un altro appartamento in via Tiziano». Prosegue, intanto, la progettazione dei dieci appartamenti di social housing in via Graziani, destinati «a determinate categorie che, nei bandi, rischiano di essere marginalizzate».
Il finanziamento
«Progetto spiega in conclusione Calcinaro per cui alla città di Fermo è stato riconosciuto, dopo aver partecipato a un bando regionale, un finanziamento di 1,731 milioni per recuperare l'immobile, abbandonato da anni, e metterlo a disposizione per finalità sociali». Cinque, infine, le case popolari della vecchia graduatoria che il Comune sta assegnando.
Francesca Pasquali
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA