Già in rodaggio il nuovo impianto di Castel Trosino

Giovedì 14 Febbraio 2019
LA SOLUZIONE
ASCOLI Se, da un lato, la Ciip sta cercando di riaprire l'acqua nelle ore notturne a metà di marzo, dall'altro si sta preparando per la definitiva entrata in funzione dell'impianto di soccorso di Castel Trosino che dovrebbe avvenire ad aprile. In realtà, l'impianto di sollevamento è già in funzione da qualche tempo e sta pescando una modica quantità di acqua che però non può essere ancora immessa nella conduttura principale. Si tratta di un periodo di rodaggio che serve per preparare al meglio le tubature e, nel frattempo, attendere che vengano sbrigati gli ultimi adempimenti burocratici. Per ottenere il via libera, la Ciip deve attendere che venga effettuato dalle autorità competenti il prelievo dell'acqua in primavera. Una volta che si avranno in possesso tutti i risultati, a quel punto l'impianto di soccorso potrà entrare in funzione. Per ottenere il via libera, quello di Castel Trosino bisognerà attendere che arrivi la primavera. Poi, ci vorrà una decina di giorni di giorni per far analizzare i campioni e a quel punto tutto sarà pronto per l'inaugurazione dell'infrastruttura che metterà al riparo i cittadini di Ascoli e Maltignano da eventuali sospensioni. L'impianto di Castel Trosino, infatti, riesce a garantire almeno 40 litri al secondo di acqua, quasi il doppio dei 22 necessari per far fronte al fabbisogno del capoluogo. Nel frattempo, come annunciato alla fine dell'estate, l'Arere (l'Autorità di garanzia competente nel settore idrico e dell'energia) ha introdotto nuove modalità di tariffazione dell'acqua . Per questo motivo, la Ciip, insieme con le ultime fatture ha inviato una informativa ai clienti nella quale si chiede di fornire il numero dei componenti del nucleo familiare. Un'operazione che può essere fatta collegandosi direttamente al sito internet della società e seguire la procedura che richiede solo pochi minuti oppure inviando i dati richiesti anche tramite mail. A coloro che non dovessero fornire il numero dei componenti del nucleo familiare, la Ciip calcolerà la nuova bolletta rapportandola a tre persone salvo poi eseguire degli accertamenti ed eseguire i conguagli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA